Reflexbox 2.0: Più di una semplice sveglia da comodino

Reflexbox 2.0 è un progetto nato da due ragazzi italiani, Mattia Morghen e Marco Marini che ha spospolato su Kickstarter.

 Si tratta di un dispositivo che integra diverse funzioni che rendono ancora più “smart” il nostro smartphone. Di fatto all’occorrenza può essere una sveglia, una cornice fotografica, una agenda, una lampada e altro ancora.

Il progetto è partito dall’idea degli ologrammi, ovviamente non siamo ancora in grado di realizzare tali tecnologie ma Reflexbox ci va molto vicino andando a sfruttare il nostro smartphone e un semplice gioco di riflessi veramente geniale.

All’interno della scatola troviamo il dispositivo in se, un adattatore per ricarica wireless e il cavo di alimentazione.

Reflexbox 2.0 è un dispositivo realizzato in mondo molto solido utilizzando alluminio 6060 con una “cornice” in ABS, ha una grandezza di 140 x 140 x 145 mm e un peso di 700 grammi.

Per utilizzare il dispositivo basterà alloggiare lo smartphone sulla “basetta” dedicata e attraverso appunto il gioco di riflessi, verrà ingrandito il display del telefono del 20%. Questo è possibile grazie ad uno speciale polimero che permette la proiezione 2D di tutto ciò che viene riprodotto sul display dello smartphone.

Nel momento in cui viene riflesso il display del nostro smartphone abbiamo la possibilità di visualizzare vari servizi:

  • L’ora e la data;
  • Il calendario con i nostri appuntamenti;
  • Il meteo;
  • La sveglia;
  • Uno slideshow con le immagini che preferiamo;
  • La lampada;

Per poter usufruire di queste feature di ReflexBox bisognerà scaricare l’applicazione proprietaria, disponibile sia per Android che iOS, l’app si chiama ReflexBox e permette di utilizzare il dispositivo appunto per questi servizi.

Per passare da una funzione all’altra, non dovrete far altro che “battere” leggermente sulla superficie su cui è appoggiata la ReflexBox e vedrete che le proiezioni mostrate cambieranno di conseguenza. Con due colpi leggermente distanti l’uno dall’altro si avvierà la funzione lampada. Tramite questo metodo di interazione è possibile anche spegnere la sveglia.

Tramite questo particolare dispositivo: Reflexbox, è possibile ricaricare con la ricarica wireless cioè senza fili i nostri dispositivi che supportano tale tecnologia. Gli sviluppatori però hanno pensato anche a chi non è in possesso di un dispositivo abilitato alla ricarica senza fili, infatti, verrà fornito insieme a Reflexbox anche un adattatore che potrà essere inserito tra lo smartphone e la cover in grado di ricaricare wireless qualsiasi dispositivo.

Reflexbox

 

Considerazioni Personali:

Dopo averla provata per svariati giorni, posso dire che si tratta di un idea davvero eccezionale, sfruttabile al massimo se si dispone di un smartphone con ricarica wireless altrimenti si perde quella semplicità/facilità di utilizzo che si è creata.

Dopo averla provata sia con il mio Galaxy S8 e con LG G6, ho trovato a mio avviso scomodo dover “ogni sera”, mettere e togliere l’adattatore dal G6, poichè mi capitava di dover caricare il cellulare a metà giornata e non avere a disposizione un caricatore wilereless. Ciò non toglie l’intelligenza di fornire questo adattatore, per far si che chiunque possa utilizzare la ricarica wireless di ReflexBox.

Un altra cosa negativa a mio avviso è la posizione del connettore di ricarica micro usb posto a lato della ReflexBox (la piastra si può inserire in tutte e due i sensi dx/sx) rendendolo visibile sul comodino/scrivania. Avrei preferito una soluzione con il connettore posto sul retro.

 

Dette queste due “critiche” il resto è tutto perfettamente usufruibile, grazie anche ai vari aggiornamenti dell’applicazione che rende utilizzabile ReflexBox in svariati modi e ne consente di modificare le impostazioni.

Reflexbox

 

I Comandi vocali funzioneranno solo se avete attivo l’assistente vocale Google o Siri per chi utilizza IOS.  Senza assistenti vocali attivi ReflexBox non sarà in grado di capirvi. Recentemente è stato rilasciato un aggiornamento dell’app che apporta dei bug fix per i comandi vocali rendendoli più funzionali. Per impartire un comando vocale da un dispositivo Android dovrete pronunciare ” ReflexBox” seguito dal comando che volete dargli; Es: “ReflexBox mostrami il meteo di oggi” oppure ” ReflexBox avvia la lampada”.  Da un dispositivo IOS invece, basterà impartire direttamente il comando; Es: “Avvia lampada”“mostrami le foto”  e via dicendo.

La comodità di avere questa “sveglia” sul comodino è fantastica, appoggio il Galaxy S8 la sera prima di dormire, inizia la ricarica e in automatico si avvia l’applicazione; Si! l’app si avvia in automatico non appena verrà riconosciuto che il dispositivo si sta ricaricando.

A questo punto voi penserete ” ogni volta che collego il dispositivo ad una fonte di alimentazione, parte l’app?”, No! l’app non si avvierà perchè oltre a riconoscere che il dispositivo è in carica, riconosce anche l’inclinazione in cui è; ovvero quella data dalla ReflexBox.

Per concludere Mattia Morghen e Marco Marini ci hanno anticipato in anteprima che per Natale, a chi acquista una RefleBox per un regalo,  gli sarà data la possibilità di inserire “un “messaggio di buongiorno” da dedicare a chi volete per svegliarlo/a con il buon umore. Questa funzione si chiamerà NiceDay.

Vi lascio con il loro video pubblicitario e il link al sito https://www.reflex-box.com/:

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *