Recensione Xiaomi Redmi Note 9S: è un best buy?

Redmi Note 9S è l’ultimo smartphone di fascia media proposto da Xiaomi  ad un prezzo molto accattivante. Vediamo come si è comportato e se potrà essere l’ennesimo best buy dell’azienda oppure no.

Xiaomi Redmi Note 9S

Design

Per quanto riguarda questo aspetto, penso che Xiaomi sia riuscita (anche se di poco) ha conferire a questo Redmi Note 9S un design meno standardizzato rispetto ai modelli precedenti, i quali risultavano molto simili tra di loro.

Mi piace molto lo stile della quad camera posteriore e il foro centrale della fotocamera anteriore nel display non mi ha recato nessun fastidio. Purtroppo il rovescio della medaglia per quanto riguarda il modulo fotografico posteriore è che sporge troppo. Appoggiando lo smartphone sul tavolo, quest’ultimo traballa e il modulo stesso potrebbe rovinarsi. Con la cover (in dotazione) si va quasi a pareggiare il dislivello, ma rimane comunque una minima parte che sporge dalla cover stessa. Un’altra cosa che non mi è piaciuta invece è la back cover in vetro che non ha un ottimo trattamento oleofobico, trattenendo così moltissime ditate.

La costruzione è buona, Redmi Note 9S dona una sensazione di solidità e robustezza, anche se mi è risultato un pò “pesantuccio” ma nulla di eclatante. Redmi Note 9S misura 165.5 x 76.68 x 8.8 millimetri per un peso di 209 grammi. Xiaomi ha sempre garantito una buona qualità costruttiva anche nei dispositivi di fascia medio e bassa.

Nella parte inferiore del dispositivo si trova l’ingresso jack da 3.5 mm e USB Type-C, lo speaker di sistema e il microfono principale, mentre superiormente è presente il microfono per la riduzione dei rumori ambientali e il sempre utile sensore IR comodo per cambiare canale alla TV.

Xiaomi in questo Redmi Note, porta il sensore d’impronte digitali sul lato destro al di sotto del bilanciere del volume, è molto comoda la posizione e lui è quasi sempre molto rapido. Al lato opposto si trova solamente lo slot dual SIM + microSD. Frontalmente troviamo il foro nel display per la fotocamera, la capsula auricolare, il LED di notifica e il sensore di prossimità e luminosità. Quest’ultimo funziona abbastanza bene, nulla da dire, solo che a volte tende a mantenere leggermente alta la luminosità del display rispetto alla luce ambientale.

Xiaomi Redmi Note 9S

Display

Redmi Note 9S è dotato di un display LCD da 6.67″ Full HD+ (2400 x 1080 pixel) con rapporto 20:9supporto HDR10 e protezione Gorilla Glass 5. La qualità del pannello è nella media per la sua fascia di prezzo e non è da sottovalutare il supporto HDR10 su un dispositivo così economico. La luminosità massima è ottima anche sotto la luce diretta del sole come vedete nella foto qui di seguito:

Xiaomi Redmi Note 9S

Hardware e prestazioni

Redmi Note 9S è mosso dal processore Qualcomm Snapdragon 720G, octa-core da 2.3 GHz, affiancato da una GPU Adreno 6184 GB di RAM LPDDR4X e 64 GB di storage UFS 2.1 espandibile tramite microSD.

Durante l’utilizzo quotidiano non ho riscontrato rallentamenti anche con parecchie app in background. Lo smartphone garantisce buone performance nonostante il suo prezzo. Le applicazioni si aprono in tempi rapidi ma non come smartphone con processori più prestanti. Nel complesso brava Xiaomi, che con un budget contenuto riesce a farci portare a casa un device molto affidabile.

Parlando delle prestazioni del sensore d’impronte digitali, che come detto ad inizio articolo è posizionato di lato, l’ho trovato preciso e veloce sblocca lo smartphone al primo colpo il 99% delle volte. Al contrario invece ritengo poco preciso e veloce il riconoscimento facciale standard che è presente in ogni Android.

Fotocamera

Il Redmi Note 9S è dotato come ormai sapete, da una quad camera posteriore composta da un sensore principale da 48MP con apertura f/1.79 e autofocus PDAF, affiancato da un sensore da 8MP grandangolare a 119° e f/2.2 , da un sensore da 5MP macro f/2.4 e un sensore da 2MP per la profondità di campo. Infine si trova il flash LED Single Tone.

Gli scatti con condizioni di buona luminosità li reputo più che sufficienti per uno smartphone di questo prezzo e zoomando le foto catturate si nota anche un buon livello di dettaglio. I video possono essere registrati in 4K a 30fps. In Full HD si arriva a 60fps con stabilizzazione elettronica.

Audio e connettività

L’audio che esce dallo speaker inferiore del Redmi Note 9S ha un ottimo volume, anche se mancano un pochino i bassi, dando maggior privilegio a alti e medi. In chiamata l’audio della capsula auricolare è pulito e cristallino, non avrete problemi durante le conversazioni. Per quanto riguarda la connettività troviamo il supporto al Wi-Fi a/b/g/n/ac Dual BandBluetooth 5.0GPS/A-GPS/Glonass/Beidou/Galileo, sensore infrarossi e jack cuffie da 3.5 millimetri. Purtroppo l’NFC non è presente in questo Redmi Note 9s. Abituato io ormai a pagare quasi esclusivamente con lo smartphone, è una grande mancanza che potrebbe portare altri utenti come me, interessati all’acquisto, a lasciar perdere, peccato!

Batteria

All’interno del Redmi Note 9S troviamo una batteria da ben 5020 mAh la quale garantisce un’ottima autonomia. Ovviamente in questo periodo di quarantena ho potuto provare lo smartphone solamente in casa, ma per bilanciare un po’ i dati, alcuni giorni l’ho utilizzato esclusivamente in 4G. Per quel che può sembrare veritiero, perchè comunque non ci sono stati cambi cella ecc.. ho effettuato in media circa 7 ore di display attivo con picchi di 8 ore e qualche minuto (in wifi). Facendo una stima riuscirete a coprire una giornata abbondante di lavoro o due se non lo usate intensamente. Autonomia promossa a pieni voti.

Conclusioni

Siamo giunti alla conclusione, ma dare un giudizio al Redmi Note 9S non mi è facile. Ha molte caratteristiche da best buy, ma che vengono poi rovinate da alcuni dettagli come ad esempio la mancanza dell’NFC, qualche lieve difetto al sensore di prossimità e la back cover poco oleofobica.

Insomma, gli ultimi due aspetti sono proprio dei dettagli che la maggior parte degli utenti “medi” che comprano uno smartphone a questa fascia di prezzo, non credo proprio che gli interessi. Quello che ribadisco è la mancanza dell’NFC, che ormai lo ritengo fondamentale per i pagamenti contactless con lo smartphone.

Concludendo, stiamo parlando sicuramente di un ottimo dispositivo, il quale potrebbe essere perfetto qualora non sfruttiate l’NFC, per questo personalmente lo ritengo un Best Buy.

Lo Xiaomi Redmi Note 9S è disponibile attualmente su Amazon nella variante 6/128GB a 269€, oppure a circa 199€ con 4/64GB.

Leggi anche

Recensione Aukey Aura Lamp: un tocco di design e atmosfere luminose

Mi sono imbattuto in un’oggetto d’arredo e di design per la vostra casa firmato Aukey, …