Recensione Xiaomi Redmi 7

Xiaomi, con il suo brand Redmi, presenta il Redmi 7, uno smartphone che si posizione nella fascia bassa del mercato per il suo prezzo nonostante abbia caratteristiche e prestazioni di fascia media. Ho avuto modo di provarlo e ve lo racconto qui di seguito.

Per prima cosa se dovessi dare un giudizio complessivo non sarebbe positivo per vari problemi che affronteremo inseguito ma se dovessi considerare il prezzo diventerebbe positivo.

Ma torniamo indietro. All’interno della scatola oltre lo smartphone troviamo il manuale di istruzioni, la spilla per estrarre il carrello per le due SIM e per la MicroSD, una cover in silicone, il cavo di ricarica USB/Micro USB e infine il caricatore da 5V 2.0A. Il caricatore ha una stabilità ottima, oscilla tra i 5.20V e i 5.35V e tra i 1.80A e 2.0A durante tutta la carica. Ricarica il nostro smartphone da 0% a 100% in circa 3 ore.

Xiaomi redmi 7

Il design di questo smartphone non è particolarmente innovativo, è il classico design visto e rivisto in questi ultimi due anni. Angoli curvi, bordi della backcover arrotondati, display con notch a goccia al centro e bordi del display un pò sottili tranne il bordo inferiore.

I materiali utilizzati sono plastica di buona qualità per la backcover, alluminio per i bordi e Corning Gorilla Glass 5 per il vetro frontale. Effettivamente per la qualità il vetro frontale non si graffia facilmente. La plastica nel retro limita l’effetto scivolamento.

Nella backcover troviamo al centro il lettore di impronte digitali circolare e nell’angolo in alto a sinistra due sensori fotografici con sotto il flash-led. Nel bordo inferiore troviamo il microfono, la porta micro-usb per la ricarica e la cassa auricolare. Nel bordo sinistro il carrello per SIM e MicroSD e destro il pulsante accensione/blocco/spegnimento e il bilancere del volume. Nella parte frontale troviamo come già dello un notch a goccia e subito sopra semi-nascosto nel bordo superiore la capsula auricolare.

Andiamo ad analizzare i componenti di questo Xiaomi Redmi 7:

Il display è un IPS da 6,26 pollici con risoluzione 1520 x 720 e 269ppi. La luminosità massima è 450nit. La qualità visiva del display non è per niente male ma la luminosità non è adeguata per un utilizzo “perfetto” sotto la luce del sole. Inoltre la luminosità minima, per un utilizzo al buio senza fastidi, é troppo elevata. I colori sono ben tarati anche se il bianco vira un pò al grigio e il nero non è perfetto. L’angolo di visione è adeguato.

Xiaomi redmi 7

Per accedere al dispositivo è possibile impostare oltre i classici sistemi di sicurezza l’impronta digitale e il riconoscimento del volto. Il primo è fulmineo e quasi sempre affidabile il secondo fatica a riconoscere sempre il nostro volto ed è inutilizzabile al buio.

Questo Xiaomi Redmi 7 è dotato di una fotocamera posteriore con due sensori anche se il sensore adibito alle foto è uno da 12MP, il secondo da 2MP si occupa della rilevazione della profondità per mettere a fuoco un soggetto e sfocare lo sfondo. Nella parte frontale troviamo un’unico sensore da 8MP con tecnologia HDR.

Nel complesso le foto possiamo dire che sono equilibrate alla fascia di prezzo dello smartphone, anche di qualità superiore in condizioni di luce adeguata. In condizione di luce scarsa inizia ad avere difficoltà e non possiamo accontentarci dei risultati. La stessa cosa vale per la fotocamera Selfie. I video possono essere registrati ad una risoluzione massima di 1080p a 30fps e non sembrano avere qualche stabilizzazione.

Xiaomi redmi 7

Lo smartphone viene spinto dal processore Qualcomm Snapdragon 632, un octa-core da 1,80Ghz. Quest’ultimo lo ritroviamo in smartphone leggermente più costosi del Redmi 7 e questo è decisamente un lato positivo del dispositivo.

Il processore si comporta in modo abbastanza reattivo ogni qual volta non chiediamo lavori pesanti anche se l’apertura delle applicazioni non é istantanea e si hanno rallentamenti brevi. Il Soc non scalda molto, lo smartphone scalda molto di più in fase di ricarica. Il processore è affiancato da 3Gb di RAM. L’archiviazione é invece 64GB.

Per quanto riguarda la rete e la connettività mi ritrovo a dover fare una critica avendo avuto problemi di ricezione e connessione internet costantemente debole nonostante lo smartphone risultasse connesso alla rete 4G.

Xiaomi redmi 7

Un miglioramento lo abbiamo con l’utilizzo del Wi-Fi che è supportato fino alla versione 4.0 e migliora le prestazioni di rete. Troviamo ovviamente anche il Bluetooth ma la precedente versione 4.2 che è però ha tutt’ora ottime prestazioni.

La dotazione hardware si conclude con una batteria da 4000mAh che supporta una ricarica fino a 10w e ci permette in tutta tranquillità con un’utilizzo “continuo” di arrivare a sera. Abbiamo visto che viene ricaricata dal caricatore originale dal 0% a 100% in circa 3 ore e devo puntualizzare che durante la ricarica scalda un pò.

Per concludere trovo che lo Xiaomi Redmi 7 sia un’ottimo smartphone per tutti coloro che non fanno del dispositivo un’utilizzo professionale.

Xiaomi Redmi 7 3 GB 32 GB Dual SIM 4G Nero - Versione globale, Smartphone (15,9 cm (6,26 pollici), 720 x 1520 Pixeles, 12 MP, 4000 mAh,)
  • Ips lcd touchscreen capacitivo, 16m colori, 6.26 inches, 97.8 cm2 (~81.5% screen-to-body ratio), 720 x 1520 pixels, 19:9 ratio (~269 ppi density)
  • Android 9.0 (pie); miui 9, octa-core (4x1,8 ghz kryo 250 gold e 4x1,8 ghz kryo 250 silver)
  • 32 gb, 3 gb di ram