amazon black friday

Recensione tablet Acer Enduro Urban T1: Il rugged dalle prestazioni limitate


13 Aprile 2022
Recensione tablet Acer Enduro Urban T1: Il rugged dalle prestazioni limitate

Acer Enduro Urban T1 è il nuovo tablet rugged nato con l’idea di soddisfare le esigenze quotidiane e accompagnare le famiglie nei loro viaggi all’aria aperta così da affrontare tutte le intemperie senza paura di conseguenze. E’ un tablet di fascia bassa e rientra nella categoria dei dispositivi rugged, ovvero con certificazione waterproof, angoli rinforzati per attutire al meglio i colpi e che ha superato i test di resistenza di livello militare MIL-STD 810H, perciò se vi piace fare delle escursioni o utilizzare un tablet all’esterno, Acer Enduro Urban T1 è un compagno che vi offre una protezione e una resistenza adeguata al caso.

Acer, Enduro Urban T1

Un tablet rugged dal design minimal

Di solito i dispositivi rugged vengono rappresentati con un design marcato e ingombrante, invece il tablet Enduro Urban T1 ha un design pulito e minimale, molto simile agli altri tablet non rugged. Con uno spessore abbastanza contenuto di 9,8mm e un peso di 627 grammi, rimane solido nella presa e risulta più pesante rispetto alla media ma facile da maneggiare. Le porte I/O hanno una chiusura a sportello per ottimizzare la caratteristica waterproof; gli angoli rinforzati anche se saltano subito all’occhio dal primo sguardo che diamo al tablet, sono fondamentali per aumentare la protezione durante le cadute. Infine nella parte posteriore del tablet abbiamo una fotocamera posizionata all’interno della cover per non rimanere in rilievo e una cover zigrinata che rende la presa più salda.

Una visione ottimale anche all’esterno

Per quanto riguarda il display, Enduro Urban T1 ha uno schermo da 10″ con risoluzione LED a 1920×1080, garantendo un’eccellente esperienza visiva nella visualizzazione di foto e video, inoltre con una luminosità di 450 nit permette di non avere problemi anche all’esterno, infatti nelle giornate più grigie o alla luce diretta del sole di mezzogiorno riusciremo tranquillamente a vedere i contenuti o proseguire nel lavoro sul tablet.

Le prestazioni non soddisfano abbastanza

Partiamo con il presupposto che il nuovo Enduro Urban T1, come abbiamo precedentemente scritto, è un tablet rugged di fascia di prezzo bassa, abbiamo pochi dispositivi così resistenti in questa fascia di prezzo, però un problema molto rilevante del tablet di Acer sono state le scarse prestazioni che offre sia con un uso normale che in momenti sotto pressione. Il tablet è dotato di un processore MediaTek Quad-Core da 1,5 Ghz con 2GB di RAM e 32 GB di memoria di archiviazione espandibile fino a 128GB; come sistema operativo abbiamo Android 10 Go, scelto ad hoc proprio per quei dispositivi poco potenti per non influenzare troppo le prestazioni, ma in questo caso non è abbastanza. Durante le fasi di utilizzo quotidiano, con una navigazione sui social o l’utilizzo di alcune leggere applicazioni di scrittura, non risultano rallentamenti marcati, quello che però cade subito all’occhio è quando passiamo da un’app all’altra dove possiamo notare che la risposta del tablet risulta molto lenta impiegando del tempo per rendere operativa l’ultima applicazione aperta. Così come quando stiamo guardando un video su Youtube o un film, nelle fasi iniziali si nota un fastidioso rallentamento del tablet e del contenuto in riproduzione, problema che si ripresenta ogni volta che usciamo dall’applicazione e riprendiamo la visione del contenuto. La situazione peggiora quando utilizziamo programmi più pesanti e durante le sessioni di gaming, già con i classici giochi da tablet come Clash Royale e simili le prestazioni non saranno delle migliori con una stabilità altalenante, per poi precipitare con giochi che richiedono una quantità maggiore di risorse rendendo difficile continuare l’esperienza di gioco. Nota di merito invece per quanto riguarda la dissipazione del calore, anche se le prestazioni del tablet sotto pressione creano problemi, non sono stati riscontrati eccessivi surriscaldamenti delle diverse zone del tablet.

Fotocamera e connettività

Il reparto delle fotocamere è abbastanza anonimo, con 5 Mpx per quella posteriore e 2 Mpx per quella anteriore, sono state pensate per soddisfare l’esigenza di effettuare delle videochiamate e nulla più. La componente audio invece ha le sue potenzialità, al massimo del volume si ovatta leggermente il suono ma nella media viene riprodotta una buona qualità sonora. Come connettività abbiamo il Bluetooth 4.1 e il WiFi 802.11a/b/g/n/ac; una grossa mancanza è la scheda SIM, visto che è un tablet dedicato ad un uso esterno, la possibilità di utilizzare una scheda SIM così da poter sfruttare la connessione dati sarebbe stato un dettaglio fondamentale.

Una buona autonomia non riesce a compensare una ricarica così lenta

La batteria dell’Enduro Urban T1 ha una capacità pari a 6000mAh, la quale riesce a garantire un’autonomia totale di circa 6/7 ore durante un uso abbastanza leggero del tablet tra navigazione, social e poco più; mentre per un uso intenso guardando vari video o serie TV la durata si riduce intorno alle 4/5 ore. Il vero tallone di Achille però si presenta con il connettore Micro-USB per la ricarica del dispositivo, che insieme all’alimentatore a 10W impiegano circa 3 ore per eseguire un ciclo di ricarica completo, tempistiche molto lunghe che con gli ultimi dispositivi lanciati nel mercato, non siamo più abituati ad aspettare.

Tirando le somme del tablet Acer Enduro Urban T1

Acer Enduro Urban T1 è un tablet ideale per chi vuole un dispositivo molto resistente e che non vuole avere troppa delicatezza nell’utilizzarlo. Riesce a soddisfare le classiche esigenze dell’utente medio, con una discreta velocità di navigazione e di utilizzo delle app più comuni, i problemi prestazionali più rilevanti si presentano quando lo sfruttiamo per guardare video e/o film, oppure durante le sessioni di gaming. Se abbiamo intenzione di utilizzarlo all’aria aperta non avremo nessun tipo di problema con la luce del sole, il display e la potente luminosità ci permettono di goderci all’esterno un’esperienza di utilizzo come se fossimo nella nostra stanza. Per un uso fuori dalle mura di casa si fa sentire la mancanza della scheda SIM, che lo avrebbe reso autonomo in tutti i settori anche lontano dalla copertura del Wi-Fi. Il reparto fotocamere è stato molto sacrificato e reso indispensabile per poter partecipare a delle videochiamate. L’autonomia è rispettabile per le possibilità che offre il tablet visto la sua potenza limitata ma quando sarete a secco, armatevi di pazienza perchè i tempi di attesa per avere un’autonomia al 100% sono troppo lunghi e ricordatevi sempre di portarvi dietro il cavo giusto perchè come connettore utilizza ancora il Micro-USB.

Se siete interessati all’acquisto, in questo link raggiungerete il sito ufficiale di Acer, di seguito riassumiamo gli aspetti positivi e negativi del tablet Acer Enduro Urban T1:

Aspetti positivi

  • Ideale per ambienti esterni
  • Buono reparto audio
  • Rugged ma con un design minimale

Aspetti negativi

  • Prestazioni inadeguate
  • Ricarica troppo lenta
  • Connettore Micro-USB

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *