GP F1 2020 del BAHRAIN: vince Hamilton, ma il campione del Bahrain è Grosjean

A conti fatti e titoli mondiali già assegnati, la Formula Uno 2020 volge al termine, è stato un campionato diverso dal solito. Il rush finale prevede tre Gran Premi nel deserto, tra il Bahrain e Abu Dhabi. Questa Domenica si è svolto il GP di F1 2020 in Bahrain, nel circuito di Sakhir che è solito ospitare il Gran Premio di F1 a Marzo, quando i motori sono ancora freschi di garage, e i piloti incerti su ciò che potrebbe essere il mondiale. Quest’anno invece, i piloti sono arrivati al quindicesimo appuntamento della stagione con la consapevolezza sì di dover scendere in pista per la terzultima volta, ma con la testa già proiettata al 2021. La giornata di domenica però, ci ha ricordato ancora una volta quanto la Formula Uno possa essere uno sport estremo e rischioso e lo ha fatto con il pilota Romain Grosjean, che si è ritrovato nelle fiamme al via del Gran Premio.

GP F1 2020 Bahrain

Un incidente tanto grave, che come un flash ci ha riportato indietro nel tempo, quando la Formula Uno non disponeva delle attuali tecnologie e tanto meno della sicurezza che invece ora rappresenta la priorità. Tante volte durante una sessione di prove libere o una gara, capita che un pilota vada ad impattare contro le barriere o con un altro collega, ed è proprio l’abitudine di vedere i piloti uscirne illesi, che ci fa perdere la percezione del pericolo e di quello che loro stessi sono disposti a rischiare. Una tragedia sfiorata ci ha permesso di tornare con i piedi per terra e realizzare che delle volte la tifoseria in Formula Uno è relativa, perché chi corre a 300 km/h dovrebbe essere considerato un eroe a prescindere. Ci ha fatto ricordare i rischi che questi piloti corrono ogni volta che salgono su una vettura di Formula 1, ma anche il fantastico lavoro che fa la FIA per migliorare la sicurezza nello sport che amiamo. Grandissimo sangue freddo anche per chi, dopo aver visto un collega rischiare la vita con i propri occhi, ha avuto la forza fisica e mentale di continuare a premere sul pedale nonostante lo shock per due ore.

Dopo lo shock del primo giro e dopo 45min di bandiera rossa, i piloti hanno ripreso il GP di F1 2020 in Bahrain ma è stata una gara piuttosto “piatta” che ha visto Lewis Hamilton vincere, ancora una volta, il Gran Premio del Bahrain, ma la felicità di una vittoria non è nulla in confronto alla consapevolezza che Grosjean potrà ancora essere un pilota di F1. A seguire dopo Hamilton ha tagliato il traguardo Max Verstappen e subito dopo Albon. La posizione di quest’ultimo però doveva andare a Perez che purtroppo però si è trovato il motore in fiamme a tre giri dalla fine.