Xiaomi Mi Mix 2: l’anti iPhone X ?

Nel corso dell’ultimo anno, la tendenza che stanno avendo le varie aziende produttrici di smartphone, è quella di eliminare le cornici che circondano il display. L’obbiettivo è quello di dare la sensazione di tenere tra le mani solo uno schermo, e nient’altro che posso distrarci da ciò che viene visualizzato su di esso. I produttori più abili in questo campo sono Samsung e LG, ma anche altri stanno cercando di raggiungere questo obbiettivo, come Apple che ha appena annunciato il nuovo iPhone X proprio con questa caratteristica. Xiaomi ci prova presentando il nuovo Xiaomi Mi Mix 2.

Xiaomi Mi Mix 2

Xiaomi ha avuto un ruolo importante in questo settore, quando ha lanciato il suo Mi Mix l’anno scorso. Quest’ultimo è stato uno dei primi dispositivi ad avere la caratteristica dei display senza bordi esterni. Il suo enorme display da 6,44″ copriva quasi l’intera superficie frontale del telefono.

Questa particolarità però, ha costretto Xiaomi a prendere alcune importanti decisioni di progettazione, come la rinuncia della capsula auricolare per una versione piezoelettrica, e lo spostamento della fotocamera anteriore nella parte bassa a destra del dispositivo. Non tutti  questi cambiamenti erano ottimi, per esempio “l’auricolare” era molto inferiore come qualità audio alle classiche capsule auricolari standard e il display, nonostante lo sforzo per ridurre le cornici, faceva risultare lo smartphone ancora troppo grande. Xiaomi probabilmente era consapevole di tutto ciò, etichettando il dispositivo come “concept”, pur essendo disponibile per l’acquisto nel mercato Cinese.

Xiaomi Mi Mix 2

Ora Xiaomi ha annunciato il Mi Mix 2 che rettifica alcune lacune del precedente modello, perdendo di fatto il tag “concept”. Questo dispositivo sarà più piccolo e maneggevole ma soprattutto verrà venduto (in seguito al rilascio in Cina) in tutto il resto del mondo (tranne negli Stati Uniti).

Il display è stato ridotto a 5,99″ in formato 18:9, quindi più piccolo del precedente, collocandosi in termini di grandezza, tra il Galaxy S8 e S8 Plus.

Questa unità è un pannello LCD, non OLED ma comunque abbastanza luminoso, con un ampia gamma cromatica e una risoluzione di 2.160 x 1.080 pixel.

Il MI Mix 2 non dispone di un sensore di prossimità “normale” che fa spegnere il display quando, per esempio durante una chiamata si porta il dispositivo all’orecchio, ma ben si uno ad ultrasuoni che svolge la stessa funzione in modo migliore.

Xiaomi Mi Mix 2

 

Essendo il telefono di punta di Xiaomi, il display non è l’unico elemento di fascia alta di Xiaomi Mi Mix 2. All’interno vi è il processore Snapdragon 835 di Qualcomm, 6 GB di RAM e 64, 128 o 256 GB di memoria. La performance di Mix 2 dovrebbero dunque essere sorprendenti e la batteria da 3,400mAh dovrebbe renderlo utilizzabile per tutta la giornata.

 

La parte posteriore è in ceramica, che accoppiata dal frame in alluminio e il meraviglioso display frontale, in termini di design e materiali è in linea con il meglio che Apple, Samsung e LG hanno da offrire.

Per chi non si accontenta di queste features esiste un’edizione speciale completamente in ceramica, che offre 8 GB di RAM e 128 GB di memoria.

Xiaomi Mi Mix 2

Anche se è dotato di una lunga serie di caratteristiche premium, ci sono cose che il Xiaomi Mi Mix 2 non ha.

Non ha alcun tipo di resistenza ad acqua o polvere, dispone di una fotocamera standard con obbiettivo singolo invece di una configurazione a doppia camera, non ha il jack delle cuffie e la ricarica wireless.

La fotocamera da 12 megapixel Sony IMX386 è dotata di un obbiettivo f/2 stabilizzata otticamente OIS a 4 assi per riuscire a scattare buone foto. Sicuramente non sarà al passo con le fotocamere di Samsung, ma è certamente più che sufficiente per la maggior parte delle persone.

Per concludere il Mi Mix 2 verrà rilasciato con Android 7.1.1 Nougat e interfaccia MIUI 9.

La MIUI 9 ha alcune funzionalità qua e là, ma sembra quasi una piattaforma completamente diversa da quella di altri telefoni Android (più simile ad IOS), che a molti puristi potrebbero non piacere.

Il prezzo sarà di 3299 RNB, circa 420 euro, per la versione base, ovvero quella con 6 GB di RAM e 64 GB di memoria interna. Le altre versioni invece a circa 460 euro per il modello con 128 GB di ROM e 510 euro per la variante da 256 GB, tutte con 6 GB di RAM. Disponibile a partire da questo venerdì 15 settembre.

Per la versione Special tutta in ceramica, con 8 GB di memoria RAM e 128 GB di ROM avremo un prezzo a partire da 4699 RNB, ovvero circa 600 euro. Le special edition di Xiaomi Mi Mix 2 saranno disponibili a partire dal mese di novembre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *