WhatsApp implementa “Status”: le storie piacciono molto a Mark Zuckeberg!

Dopo aver visto le storie arrivare su Instagram e Facebook, anche Whatsapp voleva la sua parte, così sono state introdotte sotto falso nome: Status
Nulla di nuovo sul fronte del web, delle storie ormai ne abbiamo la testa piena, in poco tempo le abbiamo viste espandersi su Instagram e su Facebook nello stesso modo, per finire il percorso e approdare su WhatsApp ma sotto falso nome: Status!

Se qualcuno di voi non ha ancora ricevuto l’aggiornamento non preoccupatevi, gli sviluppatori stanno rilasciando gradualmente l’aggiornamento e nelle prossime ore potrete usufruirne senza problemi; Se vi chiedete il perchè di questa diffusione, beh in realtà non lo sappiamo neanche noi ma Mark Zuckeberg proprietario di tutte e tre le piattaforme forse non voleva fare distinzioni tra figli e figliastri.

Il funzionamento degli Status di WhatsApp non è  molto differente dalle altre Stories, visto che su WhatsApp avranno una loro sezione dove verranno raccolti gli Status di tutti i numeri e dove noi li potremo gestire, inoltre le foto che inseriremo saranno visibili a tutti i numeri della nostra rubrica e saranno visualizzabili per 24h per poi sparire, come non farci mancare anche le personalizzazioni, visto che prima della pubblicazione potremo inserire disegni, scritte, emoticon, GIF e adesivi.

Qui sotto vi riportiamo una parte del comunicato ufficiale dell’implementazione degli Status insieme ad un video guida su come utilizzarli:

Sono passati solo otto anni da quando nel febbraio 2009 abbiamo iniziato a scrivere le prime righe di codice di quella che un giorno sarebbe diventata l’applicazione di WhatsApp.
L’idea originale su cui si basava il progetto era quella di creare un’applicazione che ti permettesse di far sapere ai tuoi amici e ai tuoi contatti quello che stavi facendo.
Tutto ciò, mesi prima che aggiungessimo le funzionalità di messaggistica. 
Anche in seguito, quando abbiamo aggiunto la messaggistica nell’estate 2009, abbiamo mantenuto questa semplice funzione di uno stato “di solo testo”.
Anno dopo anno, quando Brian ed io passavamo in rassegna i progetti su cui lavorare, ci siamo sempre detti che avremmo dovuto migliorare e sviluppare ulteriormente la funzione originale dello stato “di solo testo”.
Siamo entusiasti di annunciare che, in concomitanza con l’ottavo compleanno di WhatsApp il 24 febbraio, abbiamo reinventato la funzione dello stato.
Da oggi infatti, inizieremo a distribuire un aggiornamento dello stato che ti permetterà di condividere immagini e video con i tuoi amici e contatti su WhatsApp in modo semplice e sicuro.
Naturalmente, anche i tuoi aggiornamenti allo stato saranno protetti dalla crittografia end-to-end.
Proprio come otto anni fa, quando abbiamo iniziato WhatsApp, questa versione nuova e migliorata dello stato ti permetterà di tenere aggiornati i tuoi amici su WhatsApp in modo facile e divertente.
Tutti noi di WhatsApp ci auguriamo che ti piaccia!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *