Un compleanno con bilanci positivi per Facebook

Domenica 4 febbraio Facebook ha compiuto 14 anni, celebrando l’occasione con risultati di bilancio davvero positivi: il social network inventato da Mark Zuckerberg e dai suoi compagni di università Eduardo Saverin, Dustin Moskovitz e Chris Hughes conta oggi più di due miliardi di utenti in tutto il mondo, e anche in Italia è l’applicazione più utilizzata da chi ha una connessione a Internet.

Compleanno sereno per Facebook

Secondo recenti statistiche, oggi al mondo ci sono oltre 4 miliardi di persone che si connettono alla Rete, vale a dire il 53 per cento della popolazione globale; la maggior parte di questa platea, circa 3,2 miliardi di utenti, si riserva proprio sui social network come Facebook e i suoi “fratelli”, al punto che si stima che in questo 2018 tutte le persone attive sul Web trascorreranno online complessivamente un miliardo di anni, di cui 325 milioni sui social.

 

Sempre più social in Italia

In Italia la situazione simile a quella descritta: soltanto nell’ultimo anno è cresciuto del 10 per cento il totale degli abitanti connessi al Web, grazie anche alla diffusione di nuovi provider che hanno consentito di allargare il mercato e renderlo più attrattivo, sia in termini infrastrutturali che economici; è il caso, ad esempio, di Eolo, operatore lombardo che ha portato il suo collegamento wifi ad alta velocità in tutto il Nord e Centro Italia, con un piano di offerta solo Internet che ha conquistato già 300 mila clienti. Questi movimenti hanno contribuito a portale il totale della popolazione nazionale online a 43 milioni di navigatori, che hanno sempre un occhio aperto sui social.

 

 

Oltre due ore online

Come nel resto del mondo, anche gli utenti italiani del Web, infatti, apprezzano soprattutto le piattaforme di condivisione di stati, pensieri e amicizie, al punto che delle sei ore quotidiane trascorse mediamente online, un terzo si passano proprio sui social (vale a dire due ore, nel totale) e circa 45 minuti sono dedicate all’ascolto di musica in streaming.

Il rapporto tra Facebook e Italia. Che il rapporto tra Italia e Facebook sia piuttosto solido lo conferma anche una recente notizia rivelata direttamente da Menlo Park: il gruppo guidato da Zuckerberg è pronto a inaugurare tre centri europei per promuovere e diffondere la cultura digitale, con l’obiettivo di istruire un milione di persone nel corso dei prossimi due anni e coinvolgere sempre più utenti nella rivoluzione digitale e nel nuovo modello di economia. E se i primi centri dovrebbero sorgere in Spagna e in Polonia, il terzo sarà aperto proprio sul nostro suolo nazionale; inoltre, proprio in questi giorni la compagnia americana ha annunciato il lancio di nuovi strumenti di verifica e segnalazione delle notizie false in vista delle prossime elezioni legislative del 4 marzo.

Bilanci positivi

Dal punto di vista finanziario, poi, sembra che Facebook continui a viaggiare con il vento in poppa: nell’ultima nota di aggiornamento trimestrale, diffusa agli inizi del mese, la società ha riportato risultati sopra le attese, con un utile operativo che è cresciuto del 61 per cento e ha raggiunto i 7,35 miliardi di dollari, mentre l’utile netto (che include un onere da 3,19 miliardi di dollari legato alla riforma delle tasse americana) risulta pari a 4,27 miliardi, su ricavi in crescita del 47 per cento a 12,97 miliardi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *