Rubati 9 milioni di dati utenti ad EasyJet comprese le carte di credito

EasyJet ha rivelato che i dati personali di 9 milioni di clienti sono stati rubati in un attacco informatico “altamente sofisticato” alla compagnia aerea. Tra i dati sono presenti le carte di pagamento. La compagnia aerea ha dichiarato martedì che gli indirizzi e-mail e i dettagli del viaggio sono stati rubati da hacker professionisti. L’azienda ha dichiarato inoltre che avrebbe contattato i clienti interessati per informarli sull’accaduto.

EasyJet dati

I dati interessati sono di circa 9 milioni di persone ma in particolare 2.208 hanno subito il furto dei dati della carta di credito. Fortunatamente non sono stati rubati i dati del passaporto. I clienti i cui dati della carta di credito sono stati rubati sono stati contattati, mentre tutti gli altri interessati saranno contattati entro il 26 maggio.

EasyJet non ha fornito immediatamente i dettagli di come si è verificata la violazione, ma ha dichiarato di aver “chiuso questo accesso non autorizzato” e ha segnalato l’incidente al National Cyber Security Centre e all’Information Commissioner’s Office (ICO), l’autorità di regolamentazione dei dati. Quest’ultima ha raccomandato a easyJet di contattare tutti gli interessati a causa dell’aumento del rischio di frodi di phishing.

“Vorremmo scusarci con i clienti che sono stati colpiti da questo incidente. Da quando siamo venuti a conoscenza dell’incidente, è diventato chiaro che a causa di Covid-19 è aumentata la preoccupazione per l’utilizzo dei dati personali per le truffe online. Di conseguenza, e su raccomandazione dell’ICO, stiamo contattando i clienti le cui informazioni di viaggio sono state rubate e consigliamo loro di essere molto vigili, soprattutto se ricevono comunicazioni non richieste”.

Amministratore delegato di easyJet, Johan Lundgren
Total
37
Shares