Perché tutti i numeri di cellulare iniziano con 3 e tutti i numeri fissi con 0?

Per rispondere al perché tutti i numeri di cellulare iniziano con 3 e tutti i numeri fissi con 0, bisogna andare agli albori della tecnologia telefonica, parliamo del 1800, chi voleva fare una telefonata, alzava una cornetta e girava una manovella. La manovella era collegata ad una dinamo che generava la corrente necessaria a far suonare un campanello in centrale telefonica, dove una signorina mi chiedeva con chi volessi parlare. Dopo aver cercato il nome della persona in un elenco, collegava letteralmente un filo fra la mia linea e la sua, ed io potevo parlare con il mio interlocutore. Cioè l’operatrice commutava il circuito elettrico che costituiva la linea telefonica. Per questo si dice che la rete telefonica è a commutazione di circuito.

Il sistema con la centrale telefonica “umana” non poteva funzionare con molte connessioni, venne quindi ideato un modo per automatizzare questo lavoro, o meglio, per far sì che la commutazione del circuito la facesse direttamente chi chiamava, senza bisogno dell’operatrice. Agli inizi del 1900, e l’unica cosa che si poteva usare erano i relais rotativi. Erano dispositivi che, ad ogni impulso elettrico, si muovevano di 1 scatto, potendo così chiudere la linea in entrata su una a scelta di n diverse linee in uscita. Fu scelto 10, come numero di possibili commutazioni del relais. Questo permetteva di avere, sull’apparecchio dell’utente, i 10 simboli delle cifre da 0 a 9. L’apparecchio aveva un disco, che, girando, generava tanti impulsi elettrici a seconda della “corsa” del disco stesso (più lo “caricavi” e più impulsi generavi). Ovviamente non potevano esistere 0 impulsi, per cui lo 0 venne fatto corrispondere a 10 impulsi (e messo quindi dopo il 9, contrariamente alla logica matematica).

Quindi avremmo potuto comunicare con al massimo 10 persone. Ovviamente non aveva senso, per cui si decise di mettere più relais rotativi in cascata ed ogni volta che giravo il disco, azionavo il relais successivo. Quindi, ogni volta sceglievi fra 10 possibili relais successivi, finché non arrivavo al relais direttamente collegato alla linea di chi dovevo chiamare. Semplice ed efficace, se non fosse che non era semplice nè conveniente collegare tutti gli utenti mondiali ad un’unica grande centrale telefonica. Si suddivisero quindi gli utenti in molte centrali (in Italia se ne fece circa 1 per provincia). Restava però il problema di come facevo a dire che volevo chiamare un utente di un’altra centrale. In Italia, come in molti altri paesi, si decise che avrei dovuto fare lo 0 per indicare che volevo uscire dalla centrale. Inizialmente questo coinvolgeva ancora la centralinista che mi commutava verso la centrale di destinazione, poi la cosa fu automatizzata, definendo che, se volevo uscire dalla mia centrale, dovevo fare un prefisso che iniziava per 0. Ad esempio 02 era il prefisso di Milano, 051 quello di Bologna, ecc… è ancora così. Solo che allora, se ero a Milano e dovevo chiamare Milano, non dovevo fare lo 02, ma direttamente il numero.

Quando si introdussero i telefoni cellulari, venne inizialmente assegnato loro un numero telefonico del distretto di residenza dell’utente. Il problema era che, chi mi chiamava pensava di fare una chiamata urbana (allora costava praticamente nulla) invece si svenava. La soluzione fu considerare semplicemente i cellulari come se fossero collegati ad una nuova centrale. Per cui gli si assegnò un nuovo prefisso, lo 0337. Non credo che inizialmente ci fosse una logica, era solo un prefisso libero. Poi negli anni, gli utenti crebbero e, per evitare di allungare i numeri a dismisura, vennero suddivisi su molti prefissi. A quel punto si adotto la logica di far cominciare i prefissi cellulari per 03. Il problema è che esistevano già dei prefissi (di centrali telefoniche fisse) che iniziavano per 03 (es. Cantù 031). Con il proliferare dei cellulari capitava sempre più spesso che qualcuno sbagliasse prefisso e “disturbassero” i poveri utenti con prefisso 03x. L’autorità delle comunicazioni decise allora di cambiare la logica, togliendo lo 0 davanti ai prefissi dei cellulari (in realtà non fu solo per questo, ma anche per creare nuove numerazioni speciali, tipo 899 e simili). Per poterlo fare occorreva anche costringere gli utenti a fare il prefisso anche per le chiamate urbane. Quindi, se da Milano dovevo chiamare Milano, dovevo fare lo 02. Ecco quindi perchè se devo chiamare un fisso devo fare 0xxxx, mentre per un cellulare 3xxxxx.