La risposta di Google al COVID-19 (coronavirus)

Durante la diffusione di COVID-19, il coronavirus, anche Google così come tante altre aziende si è attivato per aiutare le persone di tutto il mondo in diversi modi. La loro grande disponibilità di servizi permette di aiutare in diversi ambiti ad esempio a trovare le informazioni di cui hanno bisogno.

Google coronavirus

Ecco come Google sta contribuendo durante questo periodo di emergenza per il Coronavirus:

  • Aiutare le persone a trovare informazioni utili:

Le persone continuano a rivolgersi a Google per cercare informazioni legate a COVID-19, indicazioni sugli spostamenti e consigli di prevenzione. L’Avviso SOS nella Ricerca Google permette alle persone di accedere alle informazioni più autorevoli e alle ultime notizie, così come ai suggerimenti sulla sicurezza da parte dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) e in Italia da parte del Ministero della Salute. Su YouTube, la home page è dedicata per indirizzare gli utenti verso l’OMS o altre organizzazioni autorevoli a livello locale, mentre nelle regioni maggiormente colpite sono disponibili per i governi e ONG gli spazi pubblicitari per fornire le informazioni rilevanti.

  • Proteggere le persone dalla disinformazione:

Il team di Google Trust and Safety lavora in tutto il mondo per proteggere gli utenti da phishing, teorie cospirazioniste, malware e disinformazione. Su YouTube sono al lavoro per rimuovere rapidamente qualsiasi contenuto che affermi di poter prevenire il coronavirus senza il supporto di cure mediche. Su Google Ads bloccano tutti gli annunci che monetizzano sul coronavirus.

  • Facilitare il lavoro da remoto e la didattica a distanza 

Dipendenti, insegnanti e studenti utilizzano prodotti come Gmail, Calendar, Drive, Classroom, Hangouts Meet e Hangouts Chat, nonché G Suite for Education, per rimanere produttivi mentre lavorano e studiano da remoto. All’inizio di marzo è stato reso l’accesso gratuito alle funzionalità avanzate di Hangouts Meet a tutti i clienti G Suite e G Suite for Education fino al 1° luglio 2020. Per facilitare la didattica a distanza a seguito della chiusura delle scuole in Italia, hanno avviato insieme al Ministero dell’Istruzione un canale privilegiato per accelerare la registrazione delle scuole italiane a G Suite for Education.

Google coronavirus
  • Supportare le istituzioni e le organizzazioni di soccorso

Hanno messo a disposizione 25 milioni di dollari in crediti per la pubblicità all’OMS e alle istituzioni a livello globale. Google.org e i dipendenti di Google hanno donato oltre 1 milione di dollari per sostenere le attività di soccorso e per supportare le organizzazioni impegnate nell’acquisto di strumentazioni mediche, nella fornitura di cibo e alloggio ai lavoratori in prima linea, nella costruzione di ospedali temporanei e nelle attività di recupero a lungo termine. Google Cloud continua a collaborare con i governi federali, statali e locali per aiutarli a connettersi con i cittadini e i viaggiatori di ritorno dalle regioni colpite.

Leggi anche

Xiaomi aprirà un nuovo Mi Store a Salerno al centro commerciale Maximall

Finalmente buone notizie per tutti i Mi Fan e appassionati di tecnologia Xiaomi! Dopo lo …