Huawei Mate 10, finalmente presentati ufficialmente!

Proprio ieri sono stati annunciati i nuovi Huawei Mate 10, smartphone con display QHD da 5.9 pollici in rapporto 16:9 e 4GB di RAM nella versione base e nella versione PRO con 6GB di RAM e display FHD+ da 6 pollici in rapporto 18:9. Vi anticipo che in Italia verrà commercializzata  la versione PRO per questo ci focalizzeremo su di essa.

Huawei Mate 10

Il Mate 10 PRO di Huawei sarà disponibile in tre colorazioni Midnight Blue, Titanium Gray e Moka. Avrà la scocca posteriore in vetro leggermente arrotondata ai lati, con una cornice in metallo, per migliorarne la presa.

Il Mate 10 PRO dovrebbe essere comodo da tenere in mano nonostante il display abbia una diagonale da 6 pollici. Lateralmente troviamo i tasti per la regolazione del volume ed il tasto di accensione. Sulla parte inferiore invece la porta USB Type-C 3.1, due microfoni e lo speaker di sistema che in combinazione con la capsula auricolare crea un’audio stereofonico. Sulla parte superiore c’è il trasmettitore ad infrarossi ed un terzo microfono, eliminato (anche su questo device) il jack audio da 3.5mm (In dotazione ci sarà un adattatore).

Huawei Mate 10

 

Sul retro si trovano le due fotocamere realizzate in collaborazione con LEICA. La configurazione è quella “standard” di Huawei con un sensore da 12 megapixel RGB e stabilizzatore ottico a cui è affiancato un secondo sensore monocromatico da 20 megapixel. Entrambi hanno un’ apertura f/1.6. La messa a fuoco è basata sia sul sensore laser sia da un altro sensore di rilevamento di profondità, contrasto e fase. Sempre nel posteriore c’è anche il sensore delle impronte digitali che si può anche utilizzare per far scorrere il pannello delle notifiche, le foto in galleria e scattare una foto.

 

Huawei Mate 10

 

Il display è un OLED da 6 pollici, HDR10 con rapporto 18:9 ed una risoluzione di 2160×1080 pixel con una saturazione dei colori NTSC del 112%. Tramite le impostazioni è possibile scegliere una modalità di colore, di regolare la temperatura del bianco oppure diminuire la risoluzione del display.

Huawei Mate 10

 

Il processore che fa muovere il tutto è il nuovo Kirin 970 con quattro core Cortex-A73 da 2.4GHz  più altri quattro core Cortex-A53 da 1.8GHz, affiancato da una GPU Mali-G72MP12 a 12 core e 6 GB di RAM di tipo LPDDR4X. Lo storage vanta ben 128 GB UFS 2.1 (non espandibile).

 

Huawei Mate 10

Il Kirin 970 integra anche un coprocessore i7 per la gestione dei sensori ed un’unita di calcolo neurale in grado di effettuare complesse elaborazioni in tempi brevissimi, come ad esempio riconoscere più accuratamente volti e movimenti e di migliorare gli scatti in condizioni di bassa luminosità.

Permette inoltre di riconoscere in tempo reale oggetti inquadrati per adattare automaticamente le impostazioni della fotocamera ed ottenere uno scatto di qualità superiore. Questa tecnologia viene anche utilizzata quando si scatta una foto con la fotocamera anteriore per imparare ad identificare al meglio gli scenari e sfocare in modo più accurato lo sfondo.

Huawei Mate 10

 

Il processo produttivo a 10nm con cui è realizzato il Kirin 970 garantirebbe una maggiore efficienza in termini di consumi energetici permettendo alla batteria integrata da 4000mAh di offrire un’autonomia decisamente buona. Huawei Mate 10 PRO supporta la tecnologia Supercharge in grado di ricaricare la batteria fino al 58% in 30 minuti.

 

Huawei Mate 10

 

Huawei Mate 10 Pro verrà commercializzato con Android OREO e la EMUI in versione 8.0, rinnovata dal punto di vista grafico ma che offre, più o meno, le stesse funzioni della versione precedente. Per la navigazione dell’interfaccia si potrà scegliere tra i classici tasti funzione o attivare un tasto dock flottante.

Questo smartphone offre anche una nuova “modalità” chiamata Easy Projection che consente di utilizzare un normale cavo USB Type-C o HDMI per visualizzare su un monitor esterno un’interfaccia desktop con applicazioni in finestra. Sarà possibile collegare mouse e tastiera oppure muovere il dito sul display del dispositivo per controllare il puntatore. In questa modalità è anche possibile scegliere se visualizzare o meno le notifiche solo sul telefono.

Huawei Mate 10

Un’altra funzionalità dell’Huawei Mate 10 Pro si chiama Easy Talk che va a migliorare la qualità delle chiamate in caso ci sono rumori ambientali o se dobbiamo parlare a voce molto bassa, grazie al riconoscimento del linguaggio che viene processato ed amplificato.

Huawei Mate 10 PRO sarà disponibile da metà novembre al prezzo di 849€, mentre preordini inizieranno già da oggi.

Huawei Mate 10
Come per l’anno scorso, Huawei ha collaborato con Porsche per realizzare una versione esclusiva del Mate 10 ovvero la versione Porsche Design.

Questa versione “lusso”  si distinguerà per la parte posteriore del device che è realizzata in vetro con effetto ceramica e poco sotto il sensore di impronte digitali spicca il logo Porsche. Tralasciando l’estetica, dal punto di vista hardware la variante Porsche Design si differenzia dal Mate 10 Pro solo  per i 256GB di archiviazione contro i 128GB. Non mancano poi una serie di accessori che riportano il brand Porsche. Questa versione sarà disponibile a 1349€ nelle prossime settimane in esclusiva nei negozi del marchio automobilistico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *