Brevetto Apple mostra il Touch ID integrato sotto al display

Apple ha brevettato una tecnologia per integrare il sensore delle impronte digitali, Touch ID, sotto il display dei propri dispositivi.

Touch ID

La documentazione è stata pubblicata ieri dall’USPTO dopo che Apple aveva depositato la richiesta a marzo scorso. Ciò potrebbe far supporre, che già a partire dalla prossima generazione, gli iPhone potranno essere sbloccati con questo “nuovo” metodo.

Il sensore ottico potrebbe essere applicato oltre che su iPhone, anche su altri dispositivi, inclusi Apple Watch e iPad. Tale tecnologia, a differenza di quella integrata sugli smartphone Android attuali, è in grado di funzionare su una più ampia parte del display per rendere lo sblocco ancor più rapido ed efficace.

Face ID e sensore di impronte digitali sotto il display da potranno lavorare insieme, infatti l’azienda di Cupertino non sembra intenzionata ad abbandonare il Touch ID, anzi, questo brevetto lo dimostra.

Il sensore di impronte digitali sotto al display è già implementato in numero dispositivi da ormai un anno. Apple non ha mai puntato su tale tecnologia ma se la utilizzasse secondo questo brevetto, funzionando su una parte di display più ampia, sarebbe una vera innovazione.

Attualmente i sensori di impronte digitali attualmente implementati funzionano solo in una piccola parte precisa del display, ciò risulta abbastanza scomodo in quanto bisogna “indovinare” tale zona.

Leggi anche

Avvistato un uomo misterioso con un jetpack che vola vicino agli aerei

C’è un mistero a Los Angeles alcuni piloti che atterravano all’aeroporto internazionale di Los Angeles …