Amazon acquista Blink, produttore di videocamere di videosorveglianza per 90 milioni di dollari

Amazon acquista Blink, produttore di telecamere di sicurezza per la modica cifra di 90 milioni di dollari. L’accordo risale alla fine del mese di dicembre 2017, ma fino ad ora non erano apparse informazioni a riguardo. Blink, per chi non lo sapesse, è una azienda che si occupa della creazione di dispositivi per la video sorveglianza domestica con la peculiarità del funzionamento senza fili come i prodotti del diretto concorrente Arlo, e sono in grado di garantire una autonomia massima di 2 anni utilizzando due semplici batteria al litio di tipo AA.

Amazon acquista Blink

 

Tutto questo è reso possibile grazie ad un chip sviluppato proprio da Blink, capace di ridurre al minimo il dispendio di energia di ciascuna videocamera. Secondo quanto riportato da Reuters, Amazon potrebbe sfruttare questi chip per ottimizzare i consumi energetici dei suoi più importanti device come la Cloud Cam e tutta la gamma di diffusori Echo, ma anche per la realizzazione di futuri device.

Dietro Blink c’è una società, chiamata Immedia Semiconductor, specializzata nella realizzazione di chip per videocamere che, inizialmente, erano stati pensati principalmente per sistemi di videoconferenza da implementare nei laptop. Questa idea non andò in porto ma consenti la successiva nascita, nel 2016, degli attuali prodotti Blink. I modelli in commercio sono due e si differenziano esclusivamente per l’ambito di utilizzo. Uno è stato pensato esclusivamente per ambienti interni, l’altro è impermeabile, installabile facilmente fuori casa.

Amazon attraverso questa acquisizione potrà inoltre ridurre notevolmente i costi di produzione, visto che non dovrà appoggiarsi ad intermediari per la fornitura dei chip interni, un risparmio importante che gli darà una marcia in più rispetto a molti rivali del settore.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *