Qualcomm annuncia il chipset 212 LTE IoT Modem a basso consumo

Secondo i dati di GSMA, il mondo vedrà 3,2 miliardi di connessioni IoT nel 2024. Qualcomm continua l’innovazione wireless annunciando un nuovo prodotto per la crescita dell’IoT, il Qualcomm 212 LTE IoT Modem un chipset single-mode NB2 (NB-IoT) più efficiente dal punto di vista energetico.

Qualcomm chipset 212 LTE IoT Modem

L’efficienza energetica è una delle principali preoccupazioni per i dispositivi IoT che devono durare anni. Richiedendo meno di un micro-amp (1uA) di corrente, l’architettura del chipset modem Qualcomm 212 LTE IoT consente un consumo medio estremamente basso. Per supportare un’ampia gamma di batterie e una maggiore durata del dispositivo sul campo, il modem abbina una tensione di interruzione a livello di sistema bassa con disposizioni per l’adattamento del consumo di energia in base ai vari livelli di alimentazione della sorgente consentendo ai dispositivi livelli di alimentazione a partire da 2,2 volt.

“Il modem IoT Qualcomm 212 LTE aiuterà a inaugurare una nuova era per una gamma di applicazioni IoT in tutto il mondo, in particolare quelle che richiedono connettività in profondità all’interno di edifici combinate con un basso consumo energetico, come i dispositivi IoT a batteria che devono funzionare per 15 anni o più sul campo. Il suo consumo ultra-basso di energia, fattore di forma compatto e basso costo gioveranno notevolmente agli OEM creando la prossima generazione di Dispositivi IoT a bassa potenza”.

Vieri Vanghi, vicepresidente, gestione prodotti, QUALCOMM Europe, Inc.

Il modem Qualcomm 212 LTE IoT Modem supporta il 3GPP Release 14 Cat. Connettività NB2 IoT, prevista per consentire una copertura estesa per applicazioni con tolleranza al ritardo su bande di frequenza RF che vanno da 700MHz a 2.1GHz per il roaming globale. Alloggiato in una soluzione compatta a singolo chip che include la banda base del modem, il processore dell’applicazione, la memoria, il ricetrasmettitore RF con tutto il front-end RF e le unità di gestione dell’alimentazione. Il modem consente moduli LTE di dimensioni inferiori a 100 millimetri quadrati.

Il suo alto livello di integrazione con pochi componenti esterni non solo si traduce in una distinta base a basso costo, ma facilita anche una progettazione più rapida dei moduli, consentendo tempi di commercializzazione più rapidi per gli OEM. Grazie al suo processore applicativo integrato ARM Cortex M3 e al set nativo di protocolli di rete dati IoT, il Qualcomm 212 LTE IoT Modem può abilitare applicazioni IoT embedded. Qualcomm Technologies sta inoltre lanciando un SDK da utilizzare con il Qualcomm 212 LTE IoT Modem, che è progettato per supportare gli sviluppatori nell’esecuzione di software personalizzato sul processore di applicazioni integrato, con l’aspettativa di offrire un supporto pre-integrato per piattaforme cloud come il Microsoft Azure IoT SDK.

Il modem IoT Qualcomm 212 LTE dovrebbe essere disponibile in commercio nella seconda metà del 2020.

Leggi anche

Acer aggiorna Swift 3 e Swift 5 con i processori Intel di 11° generazione

Acer ha annunciato da qualche ora la disponibilità dei nuovi notebook Swift 5 e Swift …