Kingston ha venduto 13,3 milioni di SSD nel Q1 del 2019

Kingston, annuncia di aver venduto oltre 13,3 milioni di SSD nel primo semestre del 2019. È quanto emerge dai dati raccolti dalla società di ricerche di mercato TrendFocus: una quantità sbalorditiva, che colloca Kingston al terzo posto tra i maggiori supplier di SSD al mondo, dopo i produttori di semiconduttori Samsung e Western Digital.

Kingston SSD

La quota di Kingston rappresenta l’11,3% del totale di unità SSD spedite da tutti i produttori a livello globale nel primo semestre dell’anno.

Secondo TrendFocus, il posizionamento di Kingston nel formato da 2,5″ (mercato client) non ha eguali: l’azienda è infatti prima tra i produttori, con una quota di mercato sostanziale del 27,3%. Il 21 ottobre, l’azienda rilascerà la sua client SSD di prossima generazione, la KC600 SATA 2,5″. Quest’ultima, insieme ad altre unità SSD attualmente in commercio, ovvero le UV500 SATA, PCIe NVMe KC2000 e A2000 PCIe NVMe, andrà a formare una suite di soluzioni di storage a prestazioni elevate pienamente conformi allo standard TCG Opal 2.0. Le SSD, dotate di crittografia hardware AES a 256 bit, possono rappresentare un tassello importante di qualsiasi strategia di sicurezza, sia per il singolo consumatore che per il cliente aziendale, in uno scenario in cui gli attacchi informatici e le violazioni dei dati sono purtroppo sempre più comuni.

Dai dati che emergono, considerando che nel Q1 2019, Kingston ha venduto 13,3 milioni di SSD, cioè l’11,3% del totale di unità SSD spedite nel primo semestre dell’anno nel mondo, vuol dire che il totale di SSD venduti in soli 4 mesi è 117,6 milioni. Questo numero ci fa capire come il santo generazionale tra i vecchi Hard Disk e i nuovi SSD é avvenuto.