Con Intel una caffetteria di Singapore costruisce un robot barista

Al Crown Coffee, un piccolo bar nel centro di Singapore, la barista non sbaglia mai l’ordine. Ella è il suo nome e con una consistenza inquietante prepara ogni volta una tazza di caffè perfetta. Ella non è umana, ma una barista robot completamente autonoma. Prende il nome dalla moglie del CEO e fondatore di Crown Coffee, Keith Tan, Ella è un robot a sei assi che funziona su una costellazione di parti Intel: un’unità di elaborazione della visione Intel Movidius, l’Intel Distribution of OpenVINO toolkit e i processori Intel Xeon e Intel Core. Intel tech alimenta tutto ciò che Ella fa: prendere ordini in remoto tramite un’applicazione online, preparare la vostra tazza di caffè, notificarvi quando è pronta, servirla, finalizzare il vostro conto e addebitare la vostra carta di credito.

barista robot

L’idea della barista robot chiama Ella è nata naturalmente dal caffè. Due anni fa, Tan ha avvistato un gruppo di dipendenti di Intel Singapore che pranzavano nel suo negozio. Salutò il gruppo e lanciò quella che allora chiamava “un’idea completamente selvaggia”. Il gruppo, che fa parte del gruppo vendite e marketing di Intel, ha collegato Tan con i giusti team di Intel e il resto è storia del caffè.

“Sono molto grato a Intel, che mi ha aiutato a realizzare questa idea”, ha detto Tan. “Mi hanno ascoltato, hanno capito i problemi che stavo cercando di risolvere e hanno collaborato con me per progettare e sviluppare prototipi”.

La barista robot Ella risolve molte delle sfide di Tan. In primo luogo, l’unità compatta occupa una frazione dello spazio necessario per un bar tradizionale, il che si traduce in un’impronta di vendita al dettaglio più economica. Successivamente, Tan è in grado di garantire qualità e consistenza in ogni tazza servita. Ella libera la manodopera, permettendo a Tan di riassegnare il suo personale ad altre attività all’interno del punto vendita, come l’accoglienza dei clienti o la pulizia. Ma forse la cosa più importante durante la pandemia di COVID-19, i clienti sono sicuri, poiché Ella opera in una camera sigillata. Nessun essere umano interagisce con il prodotto dal momento in cui viene preparato a quello in cui viene servito caldo.

Tan e il suo team stanno pianificando di scalare la soluzione in altre 40 sedi in tutta Singapore, poi in Giappone e nel resto del mondo.

“Quello che stiamo facendo è una trasformazione e farà parte del paesaggio delle smart city, dove i robot guidati dall’IA diventano profondamente radicati nella nostra vita quotidiana. Inoltre, questo è il New Retail, che attenua la carenza di manodopera al dettaglio, fornendo al tempo stesso opportunità di riqualificazione occupazionale per la tecnologia a valore aggiunto e per gli ingegneri”, ha detto Tan, citando esempi di location come i chioschi nelle stazioni ferroviarie affollate.