The Last of Us Parte II rinviato a data da destinarsi

The Last of Us Parte II è ormai alla fine del suo sviluppo ma a causa della recente crisi mondiale causata dal Covid 19, l’uscita del nuovo videogioco è stata rimandata a data da destinarsi.

The Last of Us Part II rinviato

L’emergenza mondiale causata dalla pandemia del Covid 19, oltre agli elevati numeri di vittime e di infetti, anche il settore videoludico è messo a dura prova con gli eventi rimandati e poi programmati in streaming senza gli spettatori e numerosi videogiochi che hanno rallentato ed alcuni persino interrotto lo sviluppo a causa della chiusura del luogo di lavoro.

Ed è capitato anche a The Last of Us Part II, il titolo in un primo momento doveva uscire il 21 Febbraio 2020, rinviato poi al 29 Maggio a causa dell’inizio della pandemia di Covid 19, ora con la pandemia che ha colpito a livello mondiale e che continua ad espandersi, il nuovo The Last of Us di proprietà Naughty Dog ha subito un ulteriore rinvio a data da destinarsi, così è stato anche per Iron Man VR.

Sony ha rilasciato un tweet per annunciarlo ai propri fan e Naughty Dog ha fatto sapere che lo sviluppo del nuovo capitolo è quasi terminato e stanno passando alla fase successiva per correggere alcuni bug, però per completare la sua uscita bisognerà aspettare tempi migliori.

Per tutti gli altri titoli con l’uscita già programmata, al momento la situazione rimane invariata e saranno pubblicati come da tabella, a meno che non ci siano rinvii dell’ultimo momento sempre causati dal problema mondiale del Covid 19.

Vi ricordiamo che il titolo è disponibile al pre-ordine su Playstation 4 tramite questa pagina. Potete trovare ulteriori notizie sul nuovo capitolo di The Last of Us in questa nostra pagina.

Leggi anche

GTA V Online: in arrivo l’aggiornamento “The Cayo Perico Heist”

GTA V Online si prepara per ricevere un altro grosso aggiornamento di gioco il quale …