RICOCHET Anti-Cheat è la nuova difesa contro i cheater di Call of Duty

RICOCHET Anti-Cheat è il nome del nuovo sistema che andrà a contrastare i cheater che stanno invadendo i nuovi Call of Duty. Questa invasione di cheater è iniziata dopo il lancio di Call of Duty Warzone e con il passare del tempo e l’utilizzo di sistemi che non sono riusciti a contrastare questa problematica, i cheater hanno preso il largo diventando un problema fondamentale per quanto riguarda le partite multigiocatore degli ultimi capitoli della serie di Call of Duty.

La problematica dei cheater riguarda soprattutto la parte di giocatori che utilizzano il PC come piattaforma di gioco, ma con la possibilità di attivare il cross-play facendo incontrare i giocatori PC con quelli da console, il problema si è espanso a livello globale nel mondo di Call of Duty, diventando più che fastidioso per chi si trova all’interno della propria partita questi cheater implacabili rovinando l’esperienza di gioco.

Dopo un duro Tweet per fronteggiare e sfidare questi cheater ecco che arriva l’annuncio di RICOCHET Anti-Cheat, un nuovo sistema supportato da un team di professionisti dedicati e non più automatizzato come i primi Anti-Cheat presenti in COD. Il funzionamento di questo nuovo sistema è molto dettagliato lavorando per quanto riguarda il lato server su diversi aspetti di gioco analizzando ed incrociando numerosi dati per identificare giocatori chi utilizzano queste cheat nelle partite multiplayer.

Sarà introdotto anche un nuovo driver a livello del kernel per PC, driver creato completamente da nuovo per essere utilizzato solamente per Call of Duty con il compito di monitorare in tempo reale i driver e le applicazioni che si interfacciano sul PC con il nostro Call of Duty durante la nostra partita multiplayer, i comportamenti sospetti segnalati dal driver saranno utilizzati dal team di RICOCHET Anti-Cheat per migliorare e potenziare il sistema principale.

RICOCHET Anti-Cheat

Il lavoro di questo driver funzionerà solamente quando noi stiamo giocando a Call of Duty e non sarà costantemente attivo nel nostro PC, disattivandosi automaticamente alla chiusura del gioco agendo nel pieno rispetto della privacy ed ovviamente il nuovo sistema RICOCHET Anti-Cheat sarà obbligatorio per tutti i giocatori su PC. Le novità legate ad un miglioramento della sicurezza non finiscono qui, abbiamo anche l’introduzione di nuovi algoritmi per il machine learning e l’introduzione dell’autenticazione a due fattori per proteggere al meglio il nostro account.

Il nuovo sistema RICOCHET Anti-Cheat sarà introdotto a partire dal 5 novembre insieme all’uscita di Call of Duty Vanguard e al Pacific update di Call of Duty Warzone.

Total
0
Shares