PlayStation 5: evento di presentazione rinviato per le proteste in America

PlayStation 5: evento di presentazione rinviato per le proteste in America

2 Giugno 2020

PlayStation 5 era ormai vicina alla presentazione ufficiale programmata per giorno 4 Giugno ma Sony ha preso la decisione all’ultimo minuto di rimandare l’evento per dare importanza a notizie più importanti che stanno sconvolgendo gli Stati Uniti.

PlayStation 5

Dopo il tragico evento che ha sconvolto gli Stati Uniti d’America e tutto il mondo intero per l’uccisione di George Floyd causata da un poliziotto in modo disumano, la popolazione Americana ha dato il via a numerose proteste per rivendicare i diritti delle persone di colore con l’iniziativa #blacklivesmatter. Il clima di protesta a causa di alcune situazioni che si sono create è sfociato in una sorta di guerra civile che continua a divampare in tutte le città Americane, di conseguenza, anche se Sony non si è espressa in maniera esplicita sulle motivazioni del rinvio dell’evento, ha fatto capire che, in questo momento difficile è meglio lasciare da parte i festeggiamenti per la presentazione della nuova PlayStation 5 così da dare voce e visibilità a notizie molto più importanti che stanno sconvolgendo il mondo.

Traduciamo e riassumiamo ciò che Sony ha annunciato tramite il loro profilo Twitter:

“Mentre noi capiamo che i giocatori di tutto il mondo sono entusiasti per l’annuncio della nuova PlayStation 5 e per i suoi giochi, non sentiamo che questo sia il momento giusto per festeggiare e per ora, vogliamo fare un passo indietro e permettere a voci più importanti di essere ascoltate”

Così come è stato fatto da Sony, anche altri eventi sono stati rimandati e ve ne parleremo in un altro articolo. Al momento Sony non ha ancora annunciato la data in cui si svolgerà l’evento di presentazione di PlayStation 5.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

More Readings