New World: il nostro parere sull’open Beta

New World è l’ultimo videogioco di Amazon Games Studio che verrà rilasciato il 28 Settembre su PC, il brand di Amazon Games Studio con gli altri videogiochi prodotti ha avuto enormi problematiche tanto che i progetti sono stati dichiarati un totale fallimento e sono stati cancellati. Quello di New World invece, è un progetto che sta andando avanti da molti anni e prima con la fase di closed Beta che ha costretto gli sviluppatori al rinvio della data di uscita per sistemare e correggere le problematiche venute a galla dal primo test, e pochi giorni fa con la fase di open Beta è riuscito a mostrarsi al pubblico in tutte le sue sfaccettature. Prima di entrare nel dettaglio con il nostro parere sull’open Beta, vi ricordiamo che questa fase è ancora una fase di test con lo scopo di provare e correggere ulteriori problematiche che si potrebbe scoprire solo giocando, perciò alcuni dettagli potranno cambiare dall’uscita ufficiale del gioco.

Che cos’è New World?

New World è un MMO con una forte componente survival al suo interno, un mix difficile da trovare nei videogiochi che però sembrerebbe essere una mossa vincente da parte di Amazon Games Studio, visto che questa associazione permette di creare un gioco con le classiche basi dell’MMO, ovvero il potenziamento del nostro personaggio grazie al sistema dell’esperienza che gestisce i livelli di gioco, gli attributi del nostro personaggio, le abilità sbloccabili e il sistema di missioni permettono di etichettarlo a pieno come MMO, però l’aggiunta del sistema di rigenerazione della salute, del crafting delle risorse, della caccia e di tanti altri dettagli fanno presente in modo rilevante la componente survival.

Le basi dell’MMO e le novità di New World

Se parliamo di una decina di anni fa, i videogiochi MMO erano al massimo dei loro albori, ne uscivano in continuazione ognuno molto simile all’altro ma con piccoli dettagli diversi che li dovevano rendere unici, ultimamente invece la richiesta del mercato si è spostata su altri generi e il ritorno di New World come MMO si può definire contro corrente ma molto apprezzato dai fan del genere e non solo. Facendo i primi passi nel nuovo titolo, dai numerosi server di gioco selezionabili che incontriamo possiamo dedurre che Amazon Games Studio ha in mente per il suo videogioco qualcosa di duraturo e longevo che possa attirare un vasto pubblico. Visto la possibilità di personalizzazione dell’aspetto del nostro personaggio è molto semplice e sbrigativa, in pochi click ci ritroviamo all’interno del mondo di New World impersonificando il nostro naufrago che dopo che la nave è stata distrutta siamo arrivati nelle rive dell’isola di Aeternum, un’isola dall’aspetto cupo e misterioso che non promette nulla di buono.

Appena messo piede nella riva dobbiamo preparare le armi, il sistema di combattimento risulta molto semplice ma non alla portata di tutti; si divide in semplici comandi, la possibilità dell’attacco leggero, quello pesante e la fase difensiva di parata oppure evitare i colpi che stiamo per ricevere; dunque con il nostro mouse riusciremo ad eseguire quasi tutte le fasi del combattimento, abilità a parte, però al contrario degli altri MMO, le fasi di parata e di schivata saranno fondamentale per sopravvivere, la potenza e la foga non sempre sono la scelta migliore, il tempismo per parare e contrattaccare, oppure la schivata per evitare di subire anche il minimo danno possono essere delle scelte vincenti.Quando si entra nel vivo del gioco si iniziano a vedere quelle che sono le principali novità di New World; partendo dal lato MMO abbiamo un sistema di livelli che aumentano guadagnando esperienza, oltre che i livelli del nostro personaggio, ogni arma che utilizziamo, in base all’utilizzo, aumenterà anch’essa di livello dandoci la possibilità di assegnare dei punti abilità nel menù di maestria armi. Questo menù di maestria è una novità importante, la quale ci permette di sbloccare le abilità che più ci interessano gettando le basi della costruzione del nostro personaggio, perchè in New World ogni scelta che effettuiamo, seppur modificabile, influenzerà tutte le scelte future se desideriamo creare un equilibro fra le varie statistiche del nostro personaggio. All’inizio potremo assegnare ai tasti rapidi solo tre abilità per arma, le quali, in base alle loro caratteristiche saranno utilizzabili attivamente o passivamente ed un count-down ci dirà quanto saranno di nuovo pronte per poterle riutilizzare.

Per quanto riguarda la gestione del personaggio invece non si sono distaccati molto dai classici MMO, avremo sempre i soliti attributi con la differenza che FORZA e DESTREZZA sono da migliorare per chi predilige armi bianche, INTELLIGENZA come in ogni MMO riguarda in particolar modo le costruzioni magiche, CONCENTRAZIONE è la novità dedicata al bastone della vita e COSTITUZIONE è il classico attributo che aumenta i punti vita del nostro personaggio. All’inventario del personaggio dovremo dargli più di una chance prima di abituarci, perchè può sembrare molto confusionario tanto che gli oggetti che raccoglieremo sarà difficile distinguerli dal resto delle cianfrusaglie che abbiamo. I nemici che incontreremo durante la nostra avventura saranno diversi in base anche alle zone di gioco, ma bisogna stare attenti nel sottovalutare anche i più deboli perchè ogni specie avrà il suo stile di gioco, il suo tallone di Achille, la sua armatura e le sue caratteristiche, perciò non basterà andare alla carica, difendersi ed attaccare per avere la meglio sugli altri, ma dovremo capire il nostro avversario.

Le novità del lato survival

Parliamo ora dell’altra metà dello spirito di New World, la parte survival. Anche questa componente di gioco è molto vasta, ma le novità che ci saltano subito all’occhio sono la gestione dei punti vita del nostro personaggio, perchè potranno essere recuperati tramite le classiche pozioni ma potremo anche scegliere di procurarci le provviste per poi mangiare ed ottenere ottimi benefici necessari alla nostra sopravvivenza; Ed ecco che arrivano due novità sostanziali all’interno del nuovo titolo di Amazon Games Studio, la caccia e la pesca, perchè queste funzionalità su New World sono strutturate tra le meccaniche principali del gioco visto che avremo anche il compito di cacciare o pescare così da recuperare le risorse per mangiare, creare o migliorare gli oggetti sfruttando un altra meccanica di fondamentale importanza, il sistema di crafting (Skyrim sei tu?). Ebbene si, all’interno di New World si potrà craftare un’infinità di oggetti, fra cui armi, armature, oggetti per la caccia, risorse per miglioramenti e tanto altro, ma il crafting oltre ad avere bisogno di oggetti da utilizzare, come la selce ed il legno che dovremmo raccogliere per la mappa, necessita anche di un buon livello di abilità, facendo entrare in gioco le “Competenze” del nostro personaggio, ovvero dei rami di potenziamento simili alle abilità che ci aiuteranno nel crafting del fabbro, nella creazione di pozioni e tanto altro.

Le novità all’interno di New World sono veramente numerose e permettono ad ogni giocatore di adottare la strada che più preferisce, perchè oltre a scegliere la costruzione del nostro personaggio, in base all’aumentare degli attributi e delle competenze la nostra strada sarà spianata nel fare determinate creazioni, oppure nell’affrontare i combattimenti corpo a corpo, o nell’aiutare il gruppo negli scontri di massa.

Ecco a voi la battaglia

La fase PvP su New World è uno dei punti fondamentali del gioco, l’isola di Aeternum è in eterno conflitto, ci sono tre organizzazioni tra cui effettuare la nostra scelta, Predoni, Sindacati o i Confratelli? La decisione non sarà permanente ma dalla quale dipenderà molto il nostro percorso, perchè le attività che potremo fare saranno solo insieme agli altri personaggi della nostra fazione e facendo sputare sangue a tutti gli altri. Ogni alleanza al suo interno ha la possibilità di fondare delle Compagnie (le classiche Gilde per intenderci) con le quali potremmo combattere contro le altre Compagnie ed ottenere il dominio delle undici regioni di gioco. Portando a termine le quest PvP che verranno fornite, permetterà di aumentare il dominio della propria alleanza sul territorio fino a che una volta eguagliato il dominio della Compagnia che era al comando di quella regione, possiamo reclamarne il controllo dando inizio alla guerra. Ed ecco che subentra una fantastica funzionalità di New World, perchè la battaglia per il controllo del territorio sarà composta da cinquanta giocatori per lato che si scontreranno fra di loro, l’alleanza che era al potere dovrà difendere i loro obiettivi per un massimo di trenta minuti mentre l’alleanza che reclama il potere dovrà attaccare e distruggere gli obiettivi nemici principali; una carneficina che permetterà all’alleanza vincitrice di controllare quel territorio facendo così ottenere numerosi vantaggi economici e militari ai propri membri.

New World, Amazon Games Studio

In conclusione…

New World ci ha sicuramente stupiti in molti dei suoi nuovi aspetti che lo rendono innovativo ma senza scostarsi troppo dalle classiche meccaniche che tanto amiamo degli MMO, ovviamente le novità non finiscono qui, ci sono tanti altri approfondimenti da fare riguardanti il sistema di crafting, la scelta dell’equipaggiamento con i corrispettivi bonus da intrecciare con i nostri attributi e le maestrie delle nostre armi, numerosi dettagli che anche se spiegati, potete capirli solo strada facendo passo dopo passo. Nota positiva anche sulla trama di gioco la quale ci ha colpito, nulla di eclatante che ti tiene incollato nel sapere come finirà, ma ha il suo perchè che verrà svelato missione dopo missione, dove ogni NPC vi darà un pezzo aggiuntivo della storia così da far chiarezza su Aeternum e su quello che vi aspetta. All’interno di New World le cose da fare non possono mai mancare, abbiamo una lunga lista di attività possibili, alcune più divertenti altre ripetitive ma proficue, però la nostra paura più grande è che se i giocatori oltre alla fase di PvE non cercheranno di integrarsi anche nella fase PvP, il gioco potrebbe diventare troppo monotono perdendo di smalto, questo perchè le cose sono numerose ed esiste un equilibrio perfetto che se non riusciamo a seguirlo in tutti i suoi punti, potrebbe essere difficile capire come riuscire ad andare avanti. Se inoltre volete sapere se questo gioco sarà longevo, così a prima vista possiamo dirvi un chiaro SI! Ha delle caratteristiche tali da permettervi di perdere un’elevata quantità di ore al suo interno, sempre in base anche a quello che voi farete e alla costruzione del vostro personaggio, se poi il team di Amazon Games Studios fornirà costanti aggiornamenti all’altezza possiamo tranquillamente dire “Lunga vita a New World!

New World, Amazon Games Studio