Microsoft acquista Bethesda per 7,5 miliardi di dollari

Microsoft entra nella storia videoludica con l’acquisto record di Bethesda, ad un prezzo pari a 7,5 miliardi di dollari, creando così nuovi orizzonti per il mondo di Xbox e le sue esclusive.

Microsoft, Bethesda

Ad un prezzo record di 7,5 miliardi di dollari, Microsoft ha annunciato l’acquisizione di ZeniMax Media, ovvero l’azienda proprietaria di Bethesda Softworks, mossa che potrà segnare una svolta nel mondo dei videogiochi visto che titoli come The Elder Scrolls, Fallout, DOOM, Dishonored e altri ancora entrano a far parte del mondo di Xbox Game Studio e magari potrebbero essere proprio i nuovi punti di forza di Xbox Game Studio che utilizzerà come esclusive per fronteggiarne la carenza in confronto a Playstation.

Uno dei punti principali di questa acquisizione da parte di Microsoft riguarda, una volta concluso l’accordo, l’incorporamento di diversi team di gioco come Bethesda Game Studios, id Software, ZeniMax Online Studios, Arkane, MachineGames e altri ancora, team di sviluppo che stanno lavorando su titoli di grosso spessore come The Elder Scrolls VI, perciò se tutto va a buon fine e Xbox Game Studio decide di adottare una strategia per contrastare i rivali, questi titoli potrebbero perfino essere delle esclusive e non uscire su Playstation.

Ultimo punto di forza di questo acquisto e non da sottovalutare, tutti i titoli di Bethesda potranno essere inseriti all’interno di Xbox Game Pass, ovvero l’abbonamento mensile di Xbox che ha la disponibilità di un’ampia libreria di videogiochi.
La stessa Bethesda, in questi ultimi giorni ha fatto un pò di chiarezza (anche se non sono entrati nello specifico) sui giochi che faranno parte dell’Xbox Game Pass e citiamo testualmente: “aggiungerà gli iconici franchise Bethesda a Xbox Game Pass” e i futuri giochi “come Starfield” saranno aggiunti al day-one.

Per quanto riguarda The Elder Scrolls VI non abbiamo ancora dichiarazioni ufficiali ma la possibilità che anche questo titolo di spessore sarà disponibile nel servizio in abbonamento è molto alta.

Per i titoli che usciranno in seguito invece, come scritto nel comunicato ufficiale, saranno valutati caso per caso così anche per la questione se saranno esclusive di Xbox oppure no.

Leggi anche

For Honor lancia il torneo competitivo a premi “Dominion Series”

For Honor apre i battenti alla prima parte del nuovo torneo competitivo che si chiamerà …