Marvel’s Spider-Man 2 – Recensione: una struttura già vista ma che ha soddisfatto


Si ritorna a mettere mano ad una delle migliori serie videoludiche dedicate ai Supereroi. Parlando oggettivamente, qualsiasi videogioco dedicato a Spider-Man è riuscito ad avere un successo tale che ha fatto invidia ad altri titoli del solito genere. Sarà il fascino della tuta? Sarà la competenza degli sviluppatori? Quello che sappiamo è che con il nuovo Marvel’s Spider-Man 2, il team di Insomniac Games è riuscita a farsi spazio negli schermi dei giocatori con un titolo criticato per la mancanza di spunti innovativi ma che ha raggiunto un ottimo riscontro da parte del pubblico.

Marvel's Spider-Man 2, Insomniac Games

Si ritorna tra le strade di New York nel nuovo Marvel’s Spider-Man 2 con una formula videoludica che include nello stesso titolo i due protagonisti mai visti fino ad ora insieme, i quali si ritroveranno ad affrontare diversi storici nemici e tenere testa a Kraven che sta’ mettendo in atto un piano molto sofisticato e pericoloso. La trama di Marvel’s Spider-Man 2 non brilla di innovazione ma sicuramente permette di godersi una narrativa semplice, divertente e ricca d’azione. Sembrerebbe quasi che con questo sviluppo non hanno voluto spingersi troppo oltre e riproporre la solita formula che abbiamo visto nei precedenti capitoli, una combinazione che sicuramente è molto piaciuta ai videogiocatori però ci si aspettava qualcosa in più che distinguesse quest’ultimo capitolo per metterne in risalto l’evoluzione. Il gameplay mostra ancora una volta l’essenza di ogni videogioco dedicato ai supereroi Marvel con attacchi combo, acrobazie spettacolari affiancate da un giochi di luci che riescono a trasmettere quella sensazione di lotta e caos in cui si ritrova il supereroe, ma oltre allo stile già conosciuto e indistinguibile della serie, nulla di più se non un’interazione con gli oggetti di gioco sempre meno rilevante per l’esito degli scontri.

L’immensità dell’open world tra le strade di New York

Graficamente New York stupisce, dondolarsi da una parte all’altra della città con le ragnatele permette di farsi un’idea generale della città che mette in risalto il concetto dell’open-world vedendo anche le diverse caratteristiche ambientali che vengono proposte nei vari quartieri. Per rafforzare il concetto di open world sono stati modificati gli NPC e aggiunti i veicoli; entrambi gli elementi ora sono molto più partecipi e interessati in quello che stiamo facendo e si comporteranno in conseguenza alle nostre azioni. Con lo svilupparsi della storia e con il completamento di alcune missioni secondarie molto coinvolgenti, il nostro personaggio aumenterà di livello così che noi potremo assegnargli diverse abilità. A disposizione avremo un ramo abilità per i potenziamenti di Peter Parker, uno per quelli di Miles Morales e l’ultimo invece riguarda le abilità che i due Spider-Man hanno in comune. Troveremo una varietà di abilità da sbloccare che permetteranno di semplificarci la vita nei combattimenti con mosse e combo molto più efficaci. In Marvel’s Spiderm-Man 2 alcune missioni si distingueranno perchè dovranno essere affrontate in modalità Stealth, questa fase però risulta ancora molto acerba e tecnicamente poco accurata per un videogioco di queste potenzialità.

Quelle che possiamo considerare come vere e proprie novità del titolo sono legate agli spostamenti in lungo e largo di New York. E’ stata inserita la tuta alare che permette di coprire lentamente distanze maggiori e godere di una vista fenomenale, oppure i lanci con le fionde dai tetti che permetteranno di raggiungere lunghe distanze con un semplice “salto”. Molti videogiochi ci hanno abituato ad avere più protagonisti selezionabili e interscambiabili a nostro piacimento, purtroppo in Marvel’s Spider-Man 2 non è così. Lo switch tra un supereroe e l’altro sarà possibile solo quando la missione è legata direttamente ad un personaggio o solamente quando dobbiamo completare delle missioni che richiedono alcune caratteristiche specifiche, un limite che riduce quella libertà di esplorazione che possiamo provare quando ci ritroviamo tra le strade di New York.

Poca innovazione ma la ricetta è quella giusta

Giocando a carte scoperte, ben presto ci accorgeremo che Marvel’s Spider-Man 2 non è innovativo e non troviamo elementi unici che lo fanno contraddistinguere, però è riuscito lo stesso ad avere quel successo aspettato, perchè? Insomniac Games non ha stravolto lo scheletro di quello che è il mondo di questo supereroe, un giusto mix iniziato con le precedenti due edizioni che è stato ampiamente apprezzato dai fan. Con questo terzo capitolo è stata proposta al pubblico una nuova storia con due supereroi, distaccati a livello di gameplay ma che hanno realizzato una combinazione di curiosità raccontato nella trama principale. Il gameplay è rimasto abbastanza invariato ma sebbene quando arriviamo alla fine possiamo notare un pò di ripetitività nelle missioni, il divertimento è assicurato. Le aspettative dei giocatori anche se non sono state rispettate, sono state accantonate dalla formula divertente e coinvolgente che Insomniac ha riproposto, sicuramente un azzardo che è andato a buon fine, ora bisognerà vedere come cambierà per il futuro la serie di Spider-Man.

Marvel’s Spider-Man 2 è disponibile su PlayStation 5, nel 2024 il team di sviluppo ha annunciato l’arrivo di tre nuovi DLC, vi terremo aggiornati a riguardo, in questo link potete vedere il trailer di lancio, intanto riepiloghiamo gli aspetti positivi e negativi emersi dalla nostra recensione:

Aspetti positivi

  • Nuove modalità di spostamento rapido nell’open world
  • Una trama di gioco coinvolgente
  • Rami delle abilità molto interessanti per il potenziamento dei personaggi
  • Si conferma lo stile adrenalinico e action che contraddistingue la serie

Aspetti negativi

  • Poche novità a livello di gameplay
  • Non è possibile alternare i protagonisti a nostro piacimento
  • Missioni sia principali che secondarie diventato ripetitive.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *