Denuvo violato: Craccato in poco tempo “L’ombra della guerra”:

Il nuovo sistema anti cracking Denuvo utilizzato dalla maggior parte dei nuovi titoli recentemente usciti, è caduto sotto scacco anche con “La Terra di mezzo: L’ombra della guerra”, perchè sono riusciti a craccare il gioco appena un giorno dopo l’uscita sul mercato del titolo.

Denuvo, il nuovo DMR adottato dalla maggior parte dei videogiochi di alto spessore usciti recentemente, è stato sconfitto ancora una volta e in meno di 24 ore dall’uscita di La Terra di mezzo: L’ombra della guerra.
Non è uno dei primi casi in cui Denuvo, il sistema di protezione che dovrebbe garantire protezione dai cracker onde evitare la divulgazione di un videogioco pirata e preservare gli incassi della casa sviluppatrice, è stato parecchie volte sotto l’occhio dei riflettori proprio perchè è stato bypassato con facilità estrema, così è avvenuto con “La Terra di mezzo: L’ombra della guerra” da parte del gruppo di cracker 3DM, ma come non ricordare anche “Total War Warhammer 2” e “Fifa 18”.

Quando Denuvo è entrato in campo ed è stato acquisito dalle case sviluppatrici per mantenere al sicuro i proprio videogiochi, sembrava che questo sistema garantiva una protezione talmente alta che per un primo periodo si parlava che Denuvo poteva essere la chiave principale per sconfiggere la pirateria legata ai videogiochi.

Anche se poteva far paura ai cracker, questi ultimi non si sono fatti intimidire e non appena hanno potuto mettere le mani sul sistema è stato tutto più semplice del previsto, screditando a pieno le parole sopra riportate e sfatando il mito della morte della pirateria dei videogiochi.

Di solito questi sistemi di protezione DMR vengono utilizzati perchè proteggano il videogioco il più possibile, così da permettere una campagna acquisti al lancio più elevata ed ottenere maggiori incassi, anche perchè poi si sa che prima o poi qualche cracker riuscirà a bypassarlo e a craccare il titolo, ma Denuvo ultimamente non riesce a garantire nemmeno una sicurezza durante il lancio visto che con l’ultimo titolo uscito non ha resistito nemmeno 24 ore, facendo festeggiare i cracker che tramite un post su reddit hanno dichiarato la loro vittoria ricevendo anche innumerevoli valutazioni positive.

Se quasi un anno fa si parlava della fine della pirateria grazie a questi sistemi di protezione, oggi abbiamo l’ennesima prova che la pirateria non è mai stata sconfitta, anzi ha ottenuto risultati migliori in confronto al previsto e tutt’ora non esiste nessun sistema che possa contrastarla.

 

Articoli di approfondimento:

La terra di mezzo: l’ombra della guerra gameplay

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *