Dal 2018 tutti gli iPhone avranno il Face ID

Finisar,  il secondo fornitore di VCSEL (Vertical Cavity Surface Emitting) di Apple, componente del Face ID di iPhone X, ha da poco annunciato l’acquisto di un impianto da 700.000 metri quadrati situato a Sherman, in Texas che dovrebbe consentire l’espanzione della produzione in vista, di una maggiore richiesta da parte di Apple.

Il VCSEL è una parte della fotocamera TrueDepth di iPhone X che dal prossimo anno, dovrebbe essere integrata anche su altri futuri device della casa di Cupertino. Il VCSEL permette la proiezione dei vari punti sul volto della persona per effettuarne il riconoscimento 3D, grazie anche ad un illuminatore ed una telecamera ad infrarossi.

Apple, secondo alcune voci di corridoio, dovrebbe abbandonare il Touch ID sulla gamma iPhone già dal prossimo anno. Tre iPhone sono previsti nel 2018, tra cui un “restyle” di  iPhone X, una versione con display OLED da 6,5 ​​pollici ed un modello LCD da 6.1 pollici.

 

Face ID: Cos’è e come funziona

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *