Apple sta testando un visore AR: la prova arriva da twitter

Non è un segreto che Apple abbia cercato silenziosamente di costruire un visore AR cioè per realtà aumentata. Nel corso degli ultimi anni, Apple ha assunto, acquisito e tentato di brevettare quest’idea: il CEO di Apple, Tim Cook, ha definito la realtà aumentata, come una rivoluzione grande quanto l’invenzione dello smartphone e, secondo quanto riferito, ha 1.000 ingegneri che lavorano su questa tecnologia dal 2017.

Nonostante le ripetute voci, secondo cui Apple si stia preparando a produrre un visore AR. Bloomberg, CNET e l’affidabile analista Apple Ming-Chi Kuo hanno ipotizzato che Apple mira a iniziare la produzione nel 2019 con commercializzazioni che partiranno nel 2020. Propio oggi, tramite un Tweet fatto dallo sviluppatore e ricercatore di “novità” Steve Troughton-Smith, possiamo vedere che Apple stia testando internamente questa “nuova tecnologia”.

Dalla discussione su Twitter si evince che Apple sta testando internamente un dispositivo noto come “Garta” e se vuoi testare le tue app AR con quel dispositivo, bisogna impostarle in modalità “worn” in modo che si possano applicare “distorsioni” diverse rispetto a quelle che l’app “mostra”.

Ciò implica che Garta è un visore AR stereoscopico, perché è il tipo di dispositivo che si indosserebbe e che regolerebbe il modo in cui un’app AR pone degli oggetti davanti ai vostri occhi.

Per ora, questa è la più importante prova che Apple stia lavorando veramente ad un Visore a realtà aumentata. Vedremo con il passare dei mesi se emergono altre novità a riguardo.

Diverse notizie arrivano anche dal codice di IOS 13.