Apple non abbandona la serie Mac mini aggiornandolo

Apple con l’ultimo evento di giorno 30 Ottobre, da una nuova vita al Mac mini che non aggiornava dal 2015.

Apple ha dato a Mac mini un enorme aumento delle prestazioni mantenendo però il design precedente, squadrato, minimale e piccolo. Ora, in una nuova finitura grigia, realizzato in una lega di alluminio progettata da Apple realizzata con alluminio riciclato al 100%.

Troviamo porte Thunderbolt 3, HDMI 2.0, due porte USB-A, un jack audio e Gigabit Ethernet da 10 Gb.

Ora con processori quad-core e 6-core, fino a 64 GB di memoria più veloce e memoria flash, il nuovo Mac mini offre prestazioni incredibili cinque volte più veloci.

I processori di cui parliamo sono Intel Core 4 e 6 core di ottava generazione con Turbo Boost fino a 4.6GHz e grafica Intel UHD. Con memoria RAM adesso a 2666 MHz fino a 64GB e SSD fino a 2 TB.

E’ dotato anche dell’Apple T2 Security Chip per la sicurezza dei nostri dati. Il T2 dispone di un controller SSD con crittografia dei dati, quindi tutto ciò che è memorizzato sull’unità SSD viene automaticamente e completamente crittografato. Inoltre offre anche la transcodifica video HEVC fino a 30 volte più veloce, consentendo di lavorare più rapidamente con video a risoluzione più elevata.

La tecnologia Secure Enclave assicura che il software caricato durante il processo di avvio non sia stato manomesso. 

Tutti i nuovi Mac sono dotati di macOS Mojave, l’ultima versione del sistema operativo desktop di Apple.

Apple Mac mini è in preordine nel sito Apple e potrà essere acquistato da giorno 7 Novembre.

  • La versione Intel Core i3 quad‑core a partire da € 919,00 con 8GB di memoria DDR4 a 2666MHz, Intel UHD Graphics 630 e unità SSD PCIe da 128GB.
  • La versione Intel Core i5 6‑core a partire da € 1269,00 con 8GB di memoria DDR4 a 2666MHz, Intel UHD Graphics 630 e unità SSD PCIe da 256GB.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *