L’Apple A11 Bionic di iPhone X, 8 e 8 Plus batte MacBook Pro nei Benchmark

L’Apple iPhone X, iPhone 8 e iPhone 8 Plus sono dotati di un nuovo processore: l’Apple A11 Bionic e l’azienda non si è di certo trattenuta nel dire che è il miglior chip mai inserito all’interno di uno smartphone. Quello che non ha menzionato però, è che potrebbe effettivamente battere una CPU Intel Core i5, montata sul MacBook Pro in un test benchmark.

 

Il nuovo iPhone X con l’A11 Bionic è apparso sulla popolare piattaforma di benchmark, GeekBench e il suo punteggio è sorprendentemente superiore a quello di un MacBook Air 2017 e di un MacBook Pro 2017 Intel Core i5. È inoltre superiore anche ai risultati del nuovo iPad Pro da 10,5 pollici. A giudicare dai primi dati che abbiamo è veramente una bestia di processore.

Ecco i punteggi di tutti e tre i dispositivi:

Apple A11 Bionic

 

Come si può vedere, le prestazioni in single core di iPhone X sono ancora inferiori a quelle del MacBook Pro (e questo è probabilmente il parametro più importante), ma il risultato multi-core è di fatto più elevato.

Apple A11 Bionic, è dotato di sei core, due core con prestazioni che sono il 25 per cento più veloci e quattro core che sono il 70 per cento più veloci rispetto al chip precedente A10 Fusion, 64 bit dispone di 4,3 miliardi di transistor. Un nuovo controller di prestazioni di seconda generazione può sfruttare contemporaneamente tutti e sei i core, offrendo fino a 70 per cento di prestazioni in più per i carichi di lavoro multi-threaded. 

A11 Bionic comprende un nuovissimo Neural Engine che verrà usato per la modalità Portrait Lighting o altri effetti di fotografia e integra anche una GPU progettata da Apple con tre core che offre prestazioni grafiche superiori del 30 per cento rispetto alla precedente generazione.

A11 Bionic esegue fino a 600 miliardi di operazioni al secondo per l’elaborazione in tempo reale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *