Allo, la nuova app di messaggistica istantanea riuscirà a superare la concorrenza di WhatsApp?

Google da pochi giorni ha pubblicato una nuova e innovativa applicazione di messaggistica istantanea di nome Allo con al suo interno Google Assistant,
ma riuscirà a scalare la classifica e gareggiare con le altre applicazioni
più conosciute di messaggistica su smartphone?

Google ha lanciato la nuova app di messaggistica istantanea di nome Allo.
Questa nuova App, nella prima settimana di vita dentro al Play Store ha ricevuto più di 1 MILIONE di download ed è disponibile anche per IOS.
Allo è affiancata ad un altra applicazione meno famosa ma da più tempo sul mercato di nome Duo per integrare così il servizio di video-chiamate in un unica applicazione.
I più scettici staranno già pensando: “Beh ma è una brutta copia di Whatsapp, a che cosa mi serve?” invece , anche se dalla grafica abbastanza semplice e non troppo personalizzabile, la nuova applicazione ha molti punti a favore, ma andiamo a vederli più nello specifico.
Google Allo e le funzioni base
Come in tutte le applicazioni di messaggistica, Allo ha le funzioni principali di creare chat singole e di gruppo, supporta i messaggi vocali ed è possibile utilizzare le risposte automatiche (per ora solo in Inglese).

Con la nuova applicazione di Google inoltre è possibile scrivere con il proprio indice nelle chat come se utilizzassimo una penna ed inserire nella conversazione adesivi del tutto innovativi e visto che di base utilizza una crittografia standard, sono disponibili le chat incognite con crittografia End-to-End nelle quali è possibile selezionare un tempo massimo di vita della chat, che, a tempo scaduto cancellerà automaticamente l’intera conversazione o gruppo senza lasciare tracce.
Google Assistant
Una delle novità più importanti e forse quella fondamentale è l’implementazione di Google Assistant, ovvero un assistente virtuale dotato di intelligenza artificiale con il quale è possibile interagire con lui tramite chat privata o utilizzarlo all’interno dei nostri amati gruppi.

Google Assistant ha il compito di svolgere al posto tuo ricerche sul web, effettuare prenotazioni di ristoranti e altre funzioni senza interrompere la chat e senza uscire dalla stessa applicazione.
Per utilizzare l’assistenze virtuale è obbligatorio l’accesso mediante un account google, con il quale potremo anche controllare, attraverso la sezione “Le mie attività“, tutto ciò che Google Assistant può fare al posto nostro.

Riuscirà a battere la concorrenza di Whatsapp?
Google Allo ha tutte le carte in regola per riuscire a tener testa a WhatsApp, attraverso una vasta campagna pubblicitaria e con un lavoro costante da parte di Google che fornisca aggiornamenti e migliorie si farà facilmente strada nel mercato mondiale per pochi semplici motivi:

  1. Google Assistant nelle chat di gruppo
  2. Risposta rapida per i messaggi
  3. Adesivi innovativi 
  4. Navigazione in incognito con crittografia End-to-End

E’ una dura battaglia, ma credo che Google ha le risorse per affrontarla a testa alta; subito dopo l’uscita dell’applicazione e visti i recenti casi di violazione della privacy, gli esperti del settore hanno espresso un loro parere per quanto riguarda la sicurezza dell’applicazione, che con la crittografia standard ovvero TLS la privacy non è garantita, anche perchè tutte le conversazioni verranno salvate nel cloud di Google fino a che noi decideremo di cancellare definitivamente, ma settando le impostazioni per far in modo di utilizzare la crittografia End-to-End, la privacy  è completamente protetta.
Gli sviluppatori stanno lavorando per garantire una maggior protezione anche con la crittografia standard e inoltre stanno cercando di risolvere un problema che nel caso in cui si cambia dispositivo si causa la perdita di tutti i messaggi all’interno delle chat senza dare la possibilità di ripristinarli da backup.

Il tempo di utilizzare WhatsApp potrebbe essere giunto alla fine?
Oppure continuerà a dominare sul mercato eliminando tutte le nuove app di messaggistica?

Pagina ufficiale di Google Allo
Link al download di Google Allo per Play Store
Link al download di Google Allo per App Store

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *